NELLA LEGA LUCANA SCOPPIA LA PACE

0

I rapporti tra forze politiche nella maggioranza che governa la Regione non sono idilliaci e solo la capacità di tenerli sottotraccia, senza esplicitarli più di tanto, riesce a fornire quella immagine di compattezza più apparente che reale. I segnali che il giornalista può cogliere sono deboli ma ci sono, a cominciare dalle “precisazioni” che il gruppo consiliare di Forza Italia, Piro in testa, ha fatto sulle misure varate dalla Giunta per gli aiuti a fondo perduto agli imprenditori, misure partorite nel Dipartimento politiche di sviluppo e che sono passate , per volontà del Presidente, come lavoro collegiale dell’esecutivo. Da qui il comunicato di Piro nel quale ridà a Cesare quello che è di Cesare, dimenticando che comunque la rappresentanza esterna di tutto quello che si fa tocca di diritto al Presidente, a patto che questi si ricordi di citare il lavoro fatto dai suoi collaboratori. Paradossalmente queste leggere scosse registrate nel gruppo di Forza italia avvengono proprio quando il movimento tellurico della vicina lega, fino ad ieri spaccata a metà, si è calmato con l’assestamento dato dal coordinatore Manzi ,alla presenza del vice di Salvini, Crippa , con il coordinamento del partito a livello regionale, i consiglieri regionali e i massimi esponenti territoriali. Qui, in questa riunione, sono volati giudizi pesanti sul modo di stare insieme del gruppo, con l’interesse primario di contrastare non quelli degli altri partiti ma  quelli del proprio partito, in una lotta personalistica e di potere che non porta acqua al mulino di Salvini, cui tutti pure a parole manifestano ossequio e fedeltà.  Parole forti di Manzi per i componenti dell’esecutivo, che debbono mostrare i denti , ma anche per i consiglieri che non riescono  a valorizzare il lavoro fatto dalla Lega, contrariamente a quanto avviene dalle parti di forza Italia. Che tutto ad un tratto finiscano le manovre personalistiche tese a mantenere basse le ambizioni degli altri è illusorio crederlo, ma che da ora in poi si debba esprimere una maggiore solidarietà di gruppo alle cose comunque fatte dalla Lega, è da mettere pacificamente in conto per i prossimi mesi.  Ne consegue che la Giunta non è minimamente minacciata e che al massimo ognuno se la canta in casa, lodando il proprio apporto alla nuova legislatura e aspettando tempi migliori per regolare i conti.  Bardi comunque ne esce rafforzato  e, forte del fatto che sta prendendo dimestichezza con le leve istituzionali, può  fiduciosamente pensare alla agognata candidatura parlamentare. Rocco Rosa

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento