NON E’ LA LETTERA DI UN PERDENTE

0

Non si è messo da parte, come alcuni speravano. Ha fatto un passo di lato per consentire al partito di andare avanti e di fare le sue scelte insieme a chi ci sta. Marcello Pittella non ci sta a fare da alibi ad una eventuale sconfitta ed esorta a svegliarsi, ad uscire dall’immobilismo nel quale tutto il centrosinistra si era cacciato in attesa di sapere che cosa avrebbe fatto lui, il Governatore. La lettera che il Governatore ha reso pubblica non sono le confessioni di un perdente ma l’impegno di uno che vuole ancora combattere , per la sua dignità innanzitutto e anche per le sue idee e per quello che di buono ritiene abbia portato. C’è in quella missiva lo sforzo di non lasciarsi andare a giudizi, di non portare altre parole pro o contro una vicenda che quando sarà analizzata a freddo restituirà la dimensione della cose. E forse aprirà scenari la cui esistenza era solo impensabile qualche mese fa. Per quanto mi riguarda io l’ho detto altre volte. Paga per la continuità che ha dato ad un sistema che dura da vent’anni. Oggi che la gente vuole sangue  hanno offerto alla piazza un colpevole , il trofeo più grande che si potesse dare. Di  questa mano forte della Magistratura, qualcuno dovrà dire se le misure erano giuste o invece segno di accanimento. Sarà un primo responso che contribuirà a incanalare il dibattito su fatti e non su teoremi.  Il dato politico è che, insieme alla grande amarezza di un uomo che ha toccato la polvere e che dal basso ha visto le facce deformate di presunte amicizie, di gente che si è abbeverata al potere e che oggi gli volta le spalle  per trovare altri referenti, c’è la fredda determinazione a continuare il suo dialogo con i territori, a spiegare pazientemente cosa ha fatto e cosa bisogna fare, a fare politica nel senso migliore della parola. Una politica che, come molti auspicavano , farà tesoro di certi insegnamenti diventando più matura, più consapevole, più sobria. E’ un cavallo di razza. Non l’hanno abbattuto, anche se volevano e vogliono ancora farlo. Rocco Rosa

Condividi

Sull' Autore

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa
Online dal 22 Gennaio 2016
Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall’agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line ” talenti lucani”, una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell’opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.


Lascia un Commento