OGGI PARTE BASILICATA WIKI FEST

0

“Immagina un mondo in cui ciascuno possa avere libero accesso a tutto il patrimonio della conoscenza umana”. Sono le parole visionarie di Jimmy Wales, co-fondatore di Wikipedia – ci spiega Luigi Catalani Presidente Basilicata Wiki APS – e L’associazione di promozione sociale Basilicata Wiki ha fatto proprie, calandole nella realtà lucana, dimostrando che le piattaforme collaborative del sapere libero sono il terreno ideale per inserire la dimensione locale in un contesto globale, con straordinari vantaggi dal punto di vista della promozione del territorio, della valorizzazione culturale, dell’educazione alla cittadinanza digitale e della crescita complessiva della comunità.

Luigi Catalani

Infatti da oggi 24 al 27 novembre si svolgerà la prima edizione del BASILICATA WIKI FEST / Festival della conoscenza aperta, organizzato da Basilicata Wiki: Potenza, Matera, Venosa e Melfi ospiteranno mostre, conferenze, workshop, seminari, mapping party, laboratori e spettacoli teatrali in quattro giornate ricche di iniziative, nelle quali si racconterà l’impatto della conoscenza libera sulla valorizzazione del patrimonio culturale, sull’educazione, sulla promozione territoriale e sull’industria creativa.

Il programma, disponibile sul sito www.basilicatawiki.it, è davvero ricchissimo.

Mercoledì 24 novembre, presso il Campus universitario di Matera, si svolgerà la prima sessione del workshop dedicato ai castelli lucani: studenti e dottorandi di archeologia, architettura e altre discipline del Dipartimento delle Culture europee e del Mediterraneo scopriranno come arricchire le voci di Wikipedia dedicate alle architetture e ai siti fortificati lucani. Nel pomeriggio è in programma un webinar su “Licenze libere, patrimonio culturale e industria creativa”, con l’intervento di esperti e professionisti dei beni culturali, che condivideranno buone pratiche sul fronte del rilascio di risorse culturali con licenza libera.

Giovedì 25 novembre il Castello Aragonese di Venosa ospiterà la seconda sessione di scrittura collaborativa su Wikipedia per il miglioramento dei contenuti dedicati ai castelli e ai siti fortificati lucani, con il contributo di ricercatori del CNR – Istituto di Scienze del Patrimonio Culturale, soci dell’Istituto Italiano dei Castelli e studenti dell’IIS Q. Orazio Flacco di Venosa. Nel pomeriggio, il Castello ospiterà “Supernove”, uno spettacolo teatrale dedicato ad alcune figure femminili che hanno contribuito al progresso scientifico e alla conoscenza libera. Lo spettacolo, realizzato da Gommalacca Teatro, è stato selezionato tra i progetti vincitori del Bando Wiki Teatro Libero promosso da Wikimedia Italia.

Venerdì 26 novembre sono in programma a Potenza due incontri dedicati alla diffusione dei progetti Wikimedia nelle istituzioni educative. In mattinata, presso l’IIS Da Vinci-Nitti di Potenza, sarà inaugurato infatti un PCTO inserito nell’ambito della Notte Europea dei Ricercatori e dedicato ai temi della sostenibilità e della transizione ecologica, con la supervisione di professori e ricercatori dell’ateneo lucano, che seguiranno gli studenti della scuola nella produzione di voci enciclopediche su questi argomenti nelle diverse versioni linguistiche dell’enciclopedia libera. Nel pomeriggio l’Aula Magna dell’Università degli Studi della Basilicata (Potenza, Polo di Macchia Romana) ospiterà il convegno “Sapere libero, educazione e Terza missione” sul valore formativo delle piattaforme Wikimedia per lo sviluppo delle competenze informative e digitali, con il contributo di alcuni docenti universitari. Il convegno sarà seguito dalla tavola rotonda “Didattica con i progetti Wikimedia: buone pratiche” con testimonianze delle scuole lucane, che si sono distinte negli ultimi anni per aver coinvolto attivamente più di 1.000 studenti nella produzione di contenuti culturali aperti.

Sabato 27 novembre sarà una giornata interamente dedicata alle piattaforme Wikimedia come strumento di promozione del territorio. In mattinata si svolgerà a Melfi un mapping party, ovvero una passeggiata all’aperto per imparare a produrre mappe e dati geografici liberi su OpenStreetMap, il più grande database geografico libero disponibile in rete. Nel pomeriggio, a Potenza, il Museo Archeologico Nazionale della Basilicata “Dinu Adamesteanu” ospiterà prima un workshop rivolto a operatori e volontari delle Pro Loco, per promuovere il progetto Basilicata Academy, ideato da APT Basilicata per migliorare la qualità dell’informazione del territorio lucano su Wikipedia; a seguire la cerimonia di premiazione dei vincitori della sesta edizione del concorso Wiki Loves Basilicata, la sezione lucana di Wiki Loves Monuments, il più grande contest fotografico del mondo; in chiusura l’inaugurazione delle mostre fotografiche con i migliori scatti delle edizioni 2020 e 2021 dei concorsi Wiki Loves Monuments Italia e Wiki Loves Basilicata.

BASILICATA WIKI FEST è realizzato in collaborazione con Agenzia di Promozione Territoriale di Basilicata e Wikimedia Italia, con il patrocinio di Università degli Studi della Basilicata, Dipartimento delle Culture Europee e del Mediterraneo, Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici di Matera, Direzione Regionale Musei Basilicata, CNR – Istituto di Scienze del Patrimonio Culturale, Istituto Italiano dei Castelli Sezione Basilicata, Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata, Associazione Docenti e Dirigenti Italiani, Associazione Italiana Biblioteche, Città di Venosa, UNPLI Basilicata e Basilicata Creativa, con la partecipazione di IIS Da Vinci-Nitti di Potenza, IIS Q. Orazio Flacco di Venosa, IIS Federico II di Svevia di Melfi, Gommalacca Teatro, Associazione Italiana Giovani per l’UNESCO e Centro di Iniziativa Democratica degli Insegnanti Potenza, Partner BCC Basilicata.

Le attività si svolgeranno nel rispetto delle norme per il contenimento della pandemia Covid-19. Per partecipare è necessario prenotarsi scrivendo una mail a info@basilicatawiki.it ed essere muniti di Green Pass valido.

Condividi

Rispondi