PICERNO A MONOPOLI SOLO PER LA VITTORIA

0

rocco sabatella

Cominciano oggi i play off della serie C. Una lunga maratona che durerà la bellezza di un mese e mezzo e che vedrà coinvolte ben 28 formazioni che si disputeranno l’ultimo e unico posto per andare in serie B. Si comincia con i play off dei tre gironi che avranno due fasi: quella che mette di fronte le squadre classificatesi dal quinto al decimo posto e la successiva, in programma mercoledi prossimo,  che vedrà impegnate le tre vincenti e la compagine che è arrivata al quarto posto.  Per il Picerno un motivo di grande soddisfazione andare a giocare, in totale serenità, una gara molto difficile sul terreno del Monopoli che è stato un grande protagonista della stagione regolare e che si è dovuto accontentare della quinta posizione, anziché della quarta, solo perché gli sono stati tolti ben sei punti dalla vicenda del fallimento del Catania e susseguente esclusione dal campionato. Per i lucani non sarebbe cambiato molto se l’avversario fosse stato l’Avellino che per punti ottenuti sul campo era preceduto dal Monopoli di un punto. Di sicuro sarebbe stato più stimolante andare ad affrontare una formazione dal blasone molto più alto rispetto al Monopoli. E’ vero che il pronostico è tutto dalla parte dei pugliesi che hanno a disposizione due risultati su tre potendosi qualificare al turno successivo anche con il pareggio, ma Reginaldo e compagni non partono assolutamente battuti. Per due semplici motivi: il Picerno non ha nulla da perdere e in questo tipo di partite secche le sorprese possono essere sempre dietro l’angolo. Per fare il colpaccio il Picerno deve fare una partita molto propositiva come ne ha fatte tante nella stagione regolare quando ha giocato lontano dal Curcio. Normalmente il dispositivo tattico di Colucci è il 4/4/2 ma oggi, come successo a Francavilla contro la Virtus, i lucani potrebbero mettersi a specchio dei pugliesi che giocano con il 3/5/2.  Questo per avere la parità di uomini in mezzo al campo dove i pugliesi hanno il loro punto di forza con il trio composto dall’ex del Potenza Piccinni, Bussaglia e Vassallo e le scorribande sulle corsie di Viteritti e Guiebre. Tutti pronti a fornire palloni invitanti agli attaccanti Starita e un altro da scegliere tra Grandolfo e Borrelli. “ Vogliamo continuare a sognare- è il pensiero di Colucci – anche se sappiamo di dover affrontare un avversario che ha fatto un cammino strepitoso. La squadra sta bene e in settimana ha preparato bene la sfida al Monopoli. Dobbiamo andare in campo con ardore, con grande entusiasmo , con la determinazione giusta per puntare a rendere la vita dura agli avversari. Sono 95 minuti in cui può succedere di tutto e noi dobbiamo andare in campo liberi di mente e fare il nostro gioco . Alleno un gruppo fantastico. I ragazzi si sono fatti trovare sempre pronti quando sono stati chiamati in causa. Si sono sempre impegnati al massimo e mi hanno messo in difficoltà quando dovevo decidere la formazione. Per noi, per l’ambiente, per la società  la partecipazione ai play off è motivo di orgoglio. E noi abbiamo il dovere di fare tutto il possibile per regalare ulteriori soddisfazioni ”. Accennavamo prima alla possibilità di mettersi a specchio rispetto agli avversari. Tenendo presente che i giocatori che saranno scelti per andare in campo possono, per la loro duttilità,  essere adatti ad entrambi i moduli, Colucci potrebbe mandare in campo Viscovo tra i pali, Finizio, De Franco, Ferrani e Guerra o Setola in difesa, De Cristofaro, Pitarresi, Dettori e D’Angelo in mezzo al campo e Reginaldo insieme a uno tra Esposito e Gerardi in attacco. A conferma di quanto detto prima, questa disposizione tattica potrebbe diventare 3/5/2 spostando De Cristofaro e Guerra o Setola come quinti sulle corsie laterali, D’Angelo come interno di centrocampo e passando alla difesa a tre. Vedremo oggi quali saranno le scelte di Colucci.  Nel Monopoli rientra al centro della difesa Bizzotto che avrà ai suoi fianchi Arena e Mercadante. Delle scelte per centrocampo e attacco abbiamo già parlato in precedenza. Si gioca con inizio alle ore 17,30. Arbitrerà Di Graci di Como. Infine da dire che nella prossima settimana entreranno nel vivo le trattative per la conferma sulla panchina del Picerno di Leonardo Colucci.

Condividi

Sull' Autore

Giovanni Benedetto

Mi sono occupato per 40 anni prima in Rai e poi in Rai way dell' esercizio degli impianti alta frequenza della Rai in Basilicata. Per vent'anni in qualità di quadro tecnico sono stato responsabile del reparto di manutenzione degli impianti alta frequenza: ripetitori, trasmettitori tv e mf, ponti radio e tutti gli impianti tecnologici connessi. Ho presieduto tutta la fase della swich-off analogico- digitale della rete di diffusiva della Basilicata. Nel 90 per tre mesi come tecnico della Rai Basilicata ho lavorato al centro , ibc, di Saxa Rubra, per inoltrare i segnali televisivi e radiofonici provenienti dai dodici stadi accreditati ai mondiali 90, attraverso i ponti radio e i satelliti in tutto il mondo. Fuori dal mondo produttivo, mi sento un cittadino libero e curioso, che osserva con attenzione la realtà che mi circonda. Attento al comportamento della politica e delle istituzioni e alle decisioni che esse assumono e che incidono sul nostro destino , sensibile ai fenomeni e ai cambiamenti che attengono la nostra società: comprese le virtù e le miserie che essa esprime; sempre raffrontando il presente col passato per schiarire meglio la visione del futuro.

Rispondi