PICERNO A RIETI SOLO PER I TRE PUNTI

0

rocco sabatella

 

Dopo una pausa durata quasi un mese, la serie C torna finalmente in campo per disputare la seconda giornata del girone di ritorno. Da ricordare che la prima giornata che si sarebbe dovuta giocare il 22 dicembre scorso e saltata per lo sciopero indetto dalla Lega Pro, sarà recuperata mercoledì 22 gennaio. Per il rinnovato Picerno anticipo oggi,  con inizio alle ore 14,30, sul campo del Rieti. Che proprio nella giornata di ieri ha subito una pesante stangata dal tribunale federale nazionale che ha inflitto ai laziali ben 4 punti di penalizzazione per mancato pagamento degli stipendi di luglio e agosto dello scorso anno. In virtù di questa decisione il Rieti retrocede all’ultimo posto della classifica con 8 punti. Per la squadra allenata da Giacomarro è un’occasione molto propizia che non si può lasciare sfuggire per tutta una serie di motivi. Innanzitutto ha l’obbligo di ricominciare a vincere e a far punti per la classifica e per il morale. La vittoria manca al Picerno da oltre due mesi quando al Viviani superò abbastanza nettamente il Teramo in quella che è stata la migliore prestazione del girone di andata dei lucani. Punti che sarebbero di platino perché si tratta di uno scontro diretto da non fallire anche perché il Picerno si troverà di fronte un avversario con sulle spalle il pesante fardello psicologico della penalizzazione. Per cui deve approfittare di questo vantaggio non da poco. Senza dimenticare che il Rieti ha valori tecnici modesti dopo aver perso giocatori importanti come il bomber Marcheggiani e altri che hanno ottenuto lo svincolo di autorità e che ancora non sono stati sostituiti  nonostante l’apertura del mercato. Ma questo non significa che il Picerno abbia già i tre punti in tasca. Ma se li deve conquistare sul campo con un atteggiamento, una determinazione e una prestazione sicuramente diverse rispetto a quelle fatte vedere nei mesi di novembre e dicembre scorsi che hanno fatto precipitare il Picerno in zona play out. E una mano, nel tentativo di cambiare registro, l’ha data, come era previsto, la società che è intervenuta subito e pesantemente sul mercato per correggere gli errori che erano stati fatti in estate per costruire l’organico. Infatti da oggi sono disponibili tutti e quattro i nuovi acquisti: il difensore Zaffagnini, in campo dall’inizio, l’esterno sinistro Squillace e gli attaccanti Cecconi e Ripa che andranno in panchina. Insomma comincia per il Picerno un nuovo campionato.  Nel quale Santaniello e compagni hanno l’obbligo di dare molto di più per raggiungere l’obiettivo della salvezza. Conviene su questo aspetto Mimmo Giacomarro:” Noi abbiamo la necessità di puntare a fare punti sia per la classifica che per il morale. Ci dobbiamo lasciare alle spalle il periodo negativo ed entrare in campo con una cattiveria e una determinazione superiori per tirarci fuori dalle sabbie mobili della classifica. Siamo molto fiduciosi nelle nostre possibilità anche perché la società ha fatto notevoli sforzi per assicurarci quel tasso di esperienza e di qualità che ci era mancato nelle prime 18 partite. Comincia a Rieti per noi un periodo molto importante che  può consentire una decisiva svolta nel cammino che ci deve portare alla salvezza. Dopo Rieti abbiano gli impegni interni ravvicinati con Viterbese e Cavese che dobbiamo sfruttare nel migliore dei modi. Adesso concentriamoci sul modo migliore di esser in campo oggi. Dobbiamo avere il massimo dell’intensità in tutte le zone del campo, limitare gli errori e continuare a fare il nostro gioco propositivo.”. La squadra è stata due giorni a San Gregorio Magno per svolgere allenamenti su un campo con superficie e dimensioni uguali a quelle dello stadio di Rieti. Sono 22 i giocatori convocati da Giacomarro per la partita odierna da affrontare con il consueto 3/5/2. Come già accennato, con ogni probabilità, il solo Zaffagnini, tra i nuovi, dovrebbe essere in campo dall’inizio per comporre un terzetto difensivo completamente rinnovato rispetto all’ultima gara di Catanzaro dove erano presenti Caidi e Bertolo che, nel frattempo, sono andati via in direzione Ravenna e Avellino. Gli altri due posti se li contendono i tre difensori che sono attualmente in organico e cioè Fontana, Priola e Lorenzini con gli ultimi due favoriti per giocare a destra e a sinistra della difesa a 3. Nessuna novità in mezzo al campo dove dovrebbero giocare Calamai e Pitarresi come interni e Vrdoliak play maker mentre sulle corsie esterne conferma per Melli e Guerra. Assente perché squalificato Vanacore. Più possibilità di scelta per comporre il tandem offensivo ma Giacomarro si affiderà quasi sicuramente a Santaniello e capitan Esposito, molto reattivo e ben disposto nel corso degli allenamenti di questa settimana di preparazione al match con il Rieti. Squillace, Ripa e Cecconi si siederanno in panchina, pronti ad entrare in caso di necessità  ma con un autonomia limitata per non aver giocato molto nelle rispettive squadre di provenienza nel girone di andata. Arbitrerà l’icontro il signor Marco Emmanuele di Pisa. Ritornando al mercato del Picerno c’è da dire che verrà completato nel corso della settimana prossima. Mancano ancora un difensore che prenderà il posto di Bertolo e un centrocampista.  Si aspetta sempre la risposta di Juliano del Potenza, ma si seguono altre piste mentre il nuovo difensore, sul cui nome c’è assoluto riserbo, è stato scelto e contattato e martedi dovrebbe arrivare a Picerno, firmare e poi unirsi ai compagni. In uscita Fiumara ha rescisso il contratto, mentre Sparacello dovrebbe andare al Mantova e Calabrese in una società del nord di serie D. 

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento