POTENZA ALLA RICERCA DI RISCATTO A TERNI

0

rocco sabatella

Seconda trasferta consecutiva per il Potenza che anticipa ad oggi, con inizio alle ore 15, la gara, molto impegnativa, sul campo della Ternana. E da oggi, come da ultimo Dpcm, anche in C potrà accedere il pubblico nella misura del 15 per cento della capienza fino a un massimo di mille spettatori. Con una quota minima riservata ai tifosi ospiti. Ovviamente tutti sistemati secondo il distanziamento fisico e con le mascherine. Al Viviani potranno accedere 750 tifosi. I favori del pronostico sono tutti per i padroni di casa che sono tornati da Pagani con l’amaro in bocca per aver sprecato la possibilità dei tre punti. E con il Potenza sono intenzionati a non commettere gli stessi errori fatti con la Casertana. Ma anche i rossoblù lucani non sono da meno perché la rabbia positiva per la sconfitta a Foggia è tanta e l’intenzione è sicuramente quella di giocarsi le proprie chances per una buona prestazione che sia condita dal risultato finale positivo. Somma è sicuro che ci sarà la reazione da parte dei suoi ragazzi perché li ha visti lavorare con grande impegno per preparare la sfida agli uomini di Lucarelli. “ L’umore della squadra è ottimo perché siamo consapevoli di essere stati a Foggia sempre in partita. Gli episodi poi non sono stati dalla nostra parte, alcuni per nostra negligenza, altri per fattori, per cosi dire, esterni. Il lavoro in settimana è stato sereno e affrontato con la giusta determinazione e applicazione. Nessuno ha accusato problemi e questa è un’ottima notizia. Troveremo una squadra che si schiera a specchio. Il modulo è una questione relativa: è come uno spartito nel quale sono gli interpreti a fare la differenza. E gli umbri come noi hanno indubbie qualità tecniche attraverso le quali entrambe vogliono determinare il risultato finale”. E quando Somma parla di fattori esterni si riferisce sicuramente alla direzione di gara dell’arbitro Di Cairano di Ariano Irpino che non ha niente soddisfatto il Potenza  Tra i due tecnici che si affrontano oggi c’è grande stima e infatti Lucarelli lo dice chiaramente, oltre ad aver studiato a puntino il Potenza:”  squadra rinnovata, allenatore bravo. Del loro sistema di gioco ci ha incuriosito una giocata che ripetono spesso: quando conquistano palla in ogni zona del campo vanno a cercare l’uno contro uno dove hanno due giocatori molto abili. Somma ha idee molto interessanti che la squadra trasforma in tanti spunti tattici”.  Non sono partiti per Terni gli infortunati Spedalieri, Compagnon e Nigro che potrebbero essere disponibili per  l’impegno infrasettimanale di mercoledi prossimo con il Teramo al Viviani. Per questo motivo non è da scartare un ragionato turn over per preservare le forze fisiche. Di sicuro non si derogherà dal mettere in campo quattro under che assicurano un vitale introito economico per le anemiche casse societarie. In porta confermato Marchegiani, Coccia, Conson, Boldor e Panico in difesa dove crescono le quotazioni del neo rossoblù Romei. Viteritti o Di Livio, Ricci e Volpe a supporto del rientrante Salvemini, terminale offensivo. In mezzo al campo Juliano e Sandri con Coppola e Zampa che scalpitano. La gara di oggi potrebbe essere ideale anche per l’esordio in rossoblù del portoghese Diogo Pinto, dotato di grandi mezzi tecnici e che in una sfida dagli alti contenuti tecnici potrebbe essere un sicuro protagonista. Nella Ternana abbondanza in attacco e a centrocampo, dove sicuri di una maglia sono Palumbo, Damian, Partipilo, Falletti, Furlan e uno tra Vantaggiato e Raicevic,  qualche problema in difesa per l’infortunio di Diakitè. Ma è recuperato Suagher che dovrebbe giocare con Kontek,, Frascatore e Defendi. Dirigerà la gara il signor Zufferli di Udine.   FOTO DA potenza calcio official

Condividi

Sull' Autore

Rocco Sabatella

Rocco Sabatella...

Rispondi