POTENZA: SI APRE LA SETTIMANA DECISIVA PER COMPLETARE IL ROSTER

0

rocco sabatella

La settimana che si apre oggi sarà molto importante per il Potenza dal momento che il presidente Caiata, insieme ai suoi collaboratori più stretti, l’allenatore Ragno e il direttore sportivo De Santis, sarà impegnato a chiudere le tante trattative poste in essere nei giorni scorsi per quegli elementi che dovranno completare all’ 85 per cento, come annunciato dal presidente, la rosa del Potenza per il prossimo torneo di serie C. Al momento sono 12 i giocatori che sono ufficialmente legati alla società rossoblù tra nuovi arrivi e confermati, anche se per qualcuno di loro come Guaita, Breza, Mazzoleni e Panico mancano ancora le firme che arriveranno in questa settimana per i due portieri e per il difensore esterno e per l’argentino quando rientrerà dall’Argentina. Si tratta di una pura formalità visto che l’accordo con questi giocatori è già stato raggiunto. Divisa per ruolo, la rosa del Potenza è cosi composta : i portieri Mazzoleni e Breza, i difensori Di Somma e Panico, i centrocampisti Dettori, Matera, Coppola, e Fanelli, gli esterni di centrocampo Coccia e Guaita e gli attaccanti Franca e Genchi. A questi si aggiungeranno, a partire da oggi, il serbo Djordjevic  e Murolo, difensori e Vincenzo Pepe che continuerà la sua avventura con la maglia del Potenza. Questi giocatori, accompagnati dai loro agenti, saranno in sede per firmare il contratto con il Potenza. Con l’arrivo quasi certo di questi tre elementi si arriva a quota 15 giocatori. Considerato che per regolamento ogni rosa in serie C deve essere composta, fino a un massimo di 22 elementi, da 14 giocatori over e otto giovani nati nel 96 e 97, il Potenza potrà operare sul mercato per l’ingaggio di altri 6 giocatori over più altri 4 giovani nati dall’1 gennaio 96 al 31 dicembre 97. Non esiste nessun limite regolamentare sul tesseramento di giocatori nati dall’1 gennaio del 98. In considerazione di quanto detto finora, le priorità della società rossoblù sono adesso finalizzate all’acquisizione di un paio di portieri di cui uno over e uno under che abbia già giocato in C, di un paio di  difensori  over, di un altro centrocampista over e di un paio di attaccanti di cui uno over e uno under. In pratica sono programmate operazioni di mercato necessarie ad arrivare alla quota dell’85 per cento della rosa. In modo da consentire a Ragno e al suo staff di partire con la preparazione con un organico di 20-22 elementi. Dati per quasi scontati i colpi Murolo, nonostante la smentita del direttore sportivo della Carrarese Berti, Djordjevic e il ritorno di Pepe, le operazioni in entrata prioritarie in questa settimana riguarderanno altri tre/quattro giocatori over, come detto un portiere, due difensori e un centrocampista. Di fatto si arriverebbe a quota 12 giocatori over ma in realtà ne sarebbe uno in più perchè Ciccio Dettori per il motivo di aver giocato nel Potenza per quattro stagioni non rientra nella quota di 14 elementi over stabiliti dal regolamento. In questo modo il presidente Caiata si conserverebbe la possibilità di poter inseguire determinati obiettivi con più calma e con un occhio molto attento alle situazioni in cui versano alcune società la cui iscrizione alla serie C non è tanto sicura. Nel caso di questa ipotesi sul mercato si presenterebbero molte occasioni di ottimi giocatori svincolati di autorità dalle società in odore di cancellazione dai ruoli federali. E il caso, per esempio, della Juve Stabia o dell’Andria nelle cui fila militano elementi molto interessanti che fanno gola a tutta la serie C. Uno di questi, il centrocampista Viola, sarebbe un bel colpo a costo zero per il Potenza. Ma c’è anche da dire che, aldilà delle dichiarazioni rese in conferenza stampa, il presidente Caiata non ha assolutamente abbandonato l’idea di convincere Jacopo Murano ad abbracciare il progetto Potenza. Ripetiamo che bisogna avere molta pazienza visto che, al momento, l’attaccante potentino di proprietà della Spal non prende in considerazione le offerte e sono davvero tante che gli stanno arrivando da mezza serie C e coltiva il sogno e l’ambizione della serie B. Ma il presidente Caiata non si darà facilmente per vinto e la sua tenacia, alla fine, potrebbe essere premiata. Come l’arrivo, l’anno scorso, di Carlos Franca insegna. Rimanendo nella realtà di questi giorni, c’è da aggiungere che Ioime potrebbe essere il portiere esperto da mettere a disposizione di Ragno e che Marco Piccinni, svincolato dall’Andria, dovrebbe essere il centrocampista over per il pacchetto centrale dei rossoblù. A lui si potrebbe aggiungere il giovane Ludovico Gargiulo in prestito dall’ Empoli. Per la difesa l’arrivo di Murolo non escluderebbe la possibilità di prendere anche il potentino doc Giosa. Mentre il Potenza attende con fiducia le decisioni del Parma sul prestito del difensore, classe 98, Matino l’anno scorso protagonista a Nocera. Matino può giocare sia come centrale ma anche nella posizione di centro destra. Ma ci sembra abbastanza singolare che tutti gli obiettivi del Potenza per la difesa abbiano ruolo identico come Murolo, Giosa e Matino. Crediamo che uno dei difensori da prendere sarà più realisticamente un esterno, un giocatore rapido e veloce che possa integrarsi bene con gli altri due colleghi di reparto più prestanti fisicamente. Per l’attacco abbiamo già detto delle intenzioni del presidente Caiata di muoversi con grande pazienza per completare il reparto. Con Franca e Genchi si può tranquillamente cominciare la preparazione. E’ fuori pista chi parla ancora di un interessamento del Potenza per Evacuo che è reduce da una stagione molto deludente a Trapani dove ha dimostrato di non essersi calato con la mentalità giusta nel campionato di serie C. Per cui, come accaduto per Zito, il Potenza lascerà perdere questa pista, ammesso che ne abbia fatto un pensierino. Fin qui le notizie sul completamento dell’organico. In questa settimana il presidente Caiata definirà certamente anche l’assetto societario con la copertura di alcuni ruoli mancanti. Peppe Lolaico, dopo i positivi incontri con il presidente e con Maurizio Fontana, rientrerà nel Potenza con il ruolo di team manager al posto di Leonardo Giuzio che ha voluto ringraziare la società per la fiducia accordatagli la stagione scorsa specificando di non avere nessun rancore per non continuare a fare parte della famiglia rossoblù. Anche la segreteria, che già conta su due valenti professionisti come Canale e Fusco, si arricchirà di una new entry che risponde al nome di Giuseppe Sipone che arriva dopo l’esperienza all’Andria. Detto che Caiata ha escluso categoricamente la presenza di un direttore generale, è pensabile che, dopo lo staff tecnico, anche l’assetto societario, nella complessa attività amministrativa, sia completato. Adesso c’è solo da pensare alla definizione degli aspetti tecnici in fatto di organico. E di cominciare ad organizzare l’arrivo in città di vecchi e nuovi giocatori previsto, in linea di massima, tra sabato e domenica prossimi per le visite mediche. Poi, presumibilmente dal 18 luglio, l’inizio della preparazione al Viviani con grande soddisfazione dei tifosi che non vedono l’ora di conoscere il nuovo Potenza targato serie C.     

Share.

Sull'Autore

Rocco Sabatella

Rocco Sabatella…


Lascia un Commento