Potenza virtuosa : 2 ml di bottiglie di plastica in sette mesi

0

Giovanni Benedetto

Alla presenza del sindaco Guarente, l’assessore Galella e dell’ing.Spera, responsabile dell’Acta, presso la sala dell’Arco del comune, sono stati presentati i primi risultati della sperimentazione nata per promuovere la raccolta differenziata tra i cittadini di Potenza.
Si e’ trattato dell’esposizione di una carrellata di grafici e dati, estratti dall’archivio  monitoraggio della raccolta e del riciclo delle bottiglie in plastica, per cui Potenza si è pregiata del titolo di città virtuosa nel campo della raccolta differenziata.
La sperimentazione è consistita nella installazione di 5 ecostazioni installate nel territorio comunale dove i cittadini di Potenza hanno conferito, solo nei primi sette mesi del 2019, 50 tonnellate di contenitori per liquidi, equivalenti a circa due milioni di bottiglie del peso medio di 25 grammi ciascuna.
La crescita rispetto ai dati del 2018 dello stesso comune di Potenza e’ stata del 40%.
Nel solo anno 2018 facendo un raffronto con la raccolta media nazionale e regionale e prendendo a riferimento la raccolta in kg per abitante/anno risultano: 6,7-3,5 e 5,4 i dati medi rispettivamente su scala nazionale, regione Basilicata e la città di Potenza.

Solo per la raccolta differenziata degli imballaggi in plastica conferiti a Corepla nel 2018 dall’Acta, quest’ultima ha ottenuto 330000 €.
La raccolta delle bottiglie in plastica oltre a portare benefici all’ambiente e all’Acta ha dato e darà vantaggi anche ai cittadini che avranno in cambio del conferimento degli ” ecopunti” sotto forma anche di sconti sui servizi o di premi in plastica riciclata messi a disposizione da Corepla . Per l’anno prossimo ci saranno, come premi, anche delle bici motorizzate.
Corepla lancia l’estensione del “modello Potenza ” a tutto il territorio nazionale.
Scopo del progetto è identificare comuni e convenzionati interessati alla modalità selettiva di bottiglie e flaconi e disponibili a partecipare in partnership con Corepla alle operazioni di tracciatura e certificazione dei flussi logistici ed economici collegati alla presenza sul proprio territorio di eco stazioni.
La cifra riconosciuta da Corepla e’ di 404 € per ogni tonnellata di imballaggi per liquidi raccolti separatamente.
Un primo passo per cambiare la vecchia tendenza che è nata con la produzione di massa, da circa 150 anni, con l’economia lineare che lavora le materie prime le trasforma in prodotti e a fine vita genera prodotti di scarto con tutti i riflessi negativi che hanno sull’ambiente, sul clima e la salute dei cittadini.
Si tende a voltare pagina per andare verso l’economia circolare: intensificare le fonti di energia rinnovabili a discapito di quelle fossili, ridurre o eliminare lo scarto, differenziare le fonti di approvvigionamento di materia e far vivere più a lungo.

Condividi

Sull' Autore

Giovanni Benedetto

Mi sono occupato per 40 anni prima in Rai e poi in Rai way dell' esercizio degli impianti alta frequenza della Rai in Basilicata. Per vent'anni in qualità di quadro tecnico sono stato responsabile del reparto di manutenzione degli impianti alta frequenza: ripetitori, trasmettitori tv e mf, ponti radio e tutti gli impianti tecnologici connessi. Ho presieduto tutta la fase della swich-off analogico- digitale della rete di diffusiva della Basilicata. Nel 90 per tre mesi come tecnico della Rai Basilicata ho lavorato al centro , ibc, di Saxa Rubra, per inoltrare i segnali televisivi e radiofonici provenienti dai dodici stadi accreditati ai mondiali 90, attraverso i ponti radio e i satelliti in tutto il mondo. Fuori dal mondo produttivo, mi sento un cittadino libero e curioso, che osserva con attenzione la realtà che mi circonda. Attento al comportamento della politica e delle istituzioni e alle decisioni che esse assumono e che incidono sul nostro destino , sensibile ai fenomeni e ai cambiamenti che attengono la nostra società: comprese le virtù e le miserie che essa esprime; sempre raffrontando il presente col passato per schiarire meglio la visione del futuro.

Lascia un Commento