RAFFAELE E LONGO : “ VOGLIAMO ANDARE AVANTI”

0

                      

I due tecnici di Potenza e Picerno hanno solo un precedente ed quello della gara di ritorno della stagione regolare al Viviani che è terminato con lo stesso risultato della gara del Curcio quando sulla panchina del Potenza sedeva Siviglia. E in tutte e due le occasioni il Potenza è stato avanti di due reti prima di essere raggiunto nei minuti finali e anche oltre. Questo potrebbe significare qualcosa a livello psicologico soprattutto per il Picerno che evidentemente ha avuto nei due derby della stagione regolare qualche sofferenza di troppo e anche episodi favorevoli a suo vantaggio. Ma l’appuntamento di questa sera sarà un’altra storia perché le condizioni delle due squadre sono diverse in questo momento e poi la partita secca non ammette errori perché non ci sarebbe il tempo per rimediare. Ma sia Raffaele che Longo hanno espresso il loro pensiero in maniera netta sostenendo che l’obiettivo è il successo: “ I ragazzi si sono allenati con grande impegno e dedizione – ha detto Raffaele che ha aggiunto “ fino a marzo eravamo concentrati solo sulla salvezza, dopo siamo cresciuti e sarebbe un peccato non andare avanti nei play off. Possiamo essere la mina vagante, gli episodi potrebbero essere determinanti ma di certo non sbaglieremo la prestazione. L’entusiasmo e la l’atteggiamento in gare del genere sono determinanti. Per l’esperienza che ho posso dire che dopo una gara di play off si recuperano più velocemente le energie. Come conta molto avere una rosa lunga, ma nelle prime due/tre gare l’aspetto mentale domina su tutto. Chi segna per primo gode di un vantaggio non indifferente come quello che avrà il Picerno potendo contare su due risultati. Dobbiamo attaccare si, ma non prestare il fianco alle loro ripartenze. Il Picerno me lo aspetto propositivo come sempre, dobbiamo essere bravi noi a farli abbassare nella loro metà campo. Sarà fondamentale ridurre l’indice degli errori che significherebbe avere un bel vantaggio sugli avversari. Siamo felici della vicinanza e del supporto dei tifosi che martedi scorso ci hanno fatto sentire il loro incitamento per questa gara. Vogliamo superare questo turno per regalare loro altre soddisfazioni e vogliamo fare bene per nonorare il calcio lucano visto che sarà una festa per tutta la regione”. Anche Longo si dice soddisfatto del lavoro svolto nelle ultime due settimane.”Abbiamo lavorato bene in questo periodo con lo stesso obiettivo: migliorare le nostre performances e fare emergere i difetti degli avversari. Adesso comincia un altro campionato in cui tutto si azzera. Ma nessuno ci può togliere il cammino straordinario e storico che abbiamo fatto nel corso della stagione regolare. E per questo che dico che non ci dobbiamo scostare da tutto quello che abbiamo messo in pratica nei mesi scorsi che deve essere anche oggi il nostro canovaccio. L’errore più grande che potremo commettere sarebbe quello di pensare che possiamo gestire due risultati su tre. Questo non fa parte della nostra cultura del calcio. Invece bisogna andare in campo per vincere senza fare calcoli che sarebbero deleteri.  Il derby presenta scenari, motivazioni e attenzione diverse rispetto alle altre partite. Mi auguro che nei momenti di difficoltà che ci saranno, ci sia unione tra squadra e ambiente. In definitiva il nostro obiettivo è vincere e passare il turno”. Capitolo formazioni. Raffaele ha recuperato tutti gli elementi che avevano problemi fisici e che oggi saranno in campo nelle migliori condizioni. Assenti solo Volpe per squalifica e Rillo  non al meglio. Nel collaudato 3/5/2 Girasole, Sbraga e Rocchi davanti alla garanzia Gasparini, in mezzo al campo conferma per Del Pinto, Laaribi e Talia, Murano e Caturano comporranno il tandem offensivo molto temuto e non può essere diversamente dal Picerno dopo le ultime prestazioni. L’unico dubbio che si porta dietro Raffaele riguarda il ballottaggio tra Gyamfi e Verrengia per occupare una delle corsie laterali. Se gioca il primo, Hadziosmanovic si sposta a sinistra, in caso di scelta diversa sarebbe Verrengia ad andare sulla corsia mancina. Tutti gli altri si accomoderanno in panchina. Qualche defezione di troppo nel Picerno che dovrà fare a meno di Guerra e dell’ex Emmausso squalificati e dell’altro ex Dettori e di De Ciancio infortunati. Longo ovviamente non deroga dal 4/2/3/1 nel quale l’unico dubbio riguarda chi sarà il sostituto di Guerra.  Un difensore puro come Garcia oppure il giovane Novella con Pagliai a destra? Poi ci saranno Albertazzi in porta, Pagliai,  Ferrani, Garcia o Gonnelli e Novella o Garcia in difesa, Gallo e De Cristofaro in mezzo al campo, Ceccarelli Kouda ed Esposito a supporto del giovane Santarcangelo punta centrale. Arbitrerà Fabrizio Cavaliere di Paola. Sold out allo stadio Curcio con 639 tifosi del Potenza nel settore ospiti e il resto, un migliaio, di sostenitori del Picerno nella loro tribuna.   

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi

Sull' Autore

Rocco Sabatella...

Rispondi