RAFFAELE: LO STESSO SPIRITO E LA STESSA GRINTA, IL POTENZA CI SARA’

0

rocco sabatella

La notizia che tutti i tifosi speravano di ascoltare è arrivata nella mattinata di oggi nel corso di una conferenza stampa organizzata dal Potenza per annunciare che il rapporto con il tecnico Raffaele durerà ancora altri due anni. L’accordo, come confermato dal presidente Caiata, è stato raggiunto nella giornata di ieri con piena soddisfazione di tutte e due le parti. Per la società che non aveva altre soluzioni se non quella di continuare il suo percorso sportivo con il tecnico protagonista della stagione esaltante culminata con il quinto posto e con grandi prestazioni nei play off dove il Potenza avrebbe meritato di andare avanti rispetto al Catania, per lo stesso Raffaele che ha sempre messo il Potenza in cima ai suoi desideri per cui la prosecuzione del rapporto con la società lucana era assolutamente prioritaria. Anche se i 15 giorni passati dall’ultima partita disputata a Catania avevano creato qualche allarme tra i tifosi sulla effettiva volontà di Raffaele di continuare a essere l’allenatore del Potenza. E, infatti, ad una precisa domanda sul perché fosse passato questo tempo senza certezza sull’accordo, Raffaele ha precisato che non c’erano assolutamente problemi di sorta considerato il grande rapporto con il presidente Caiata, anche la sua decisa volontà di rimanere alla guida di un gruppo molto affiatato con il quale aveva lavorato alla grande dal suo arrivo a Potenza e il feeling con tutte le componenti che ruotano intorno al Potenza. Ma, prendendo sicuramente per buona e sincera la spiegazione di Raffaele, dobbiamo considerare che la grande annata fatta a Potenza al suo primo anno tra i professionisti ha suscitato interesse molto concreto di altre società che volevano assicurarsi le prestazioni di Raffaele. Oltre, ovviamente, alla necessità di valutare i programmi del Potenza e anche le problematiche di natura familiare per il fatto di allenare lontano dalla sua famiglia. Alla fine i problemi sono stati risolti e il matrimonio tra Raffaele e Potenza continua. Con il tecnico che in conferenza incassa i complimenti di tutti gli addetti ai lavori per i grandi risultati ottenuti e poi, non nascondendo una soddisfazione molto elevata, espone il suo piano programmatico per la stagione che comincerà tra circa un mese: “ Ci accingiamo ad iniziare un’altra stagione in un torneo che è diventato molto più difficile rispetto a quello che ci ha dato tante soddisfazioni. Basta leggere il nome delle partecipanti al nostro girone per renderci conto delle grandi difficoltà che incontreremo nella prossima stagione.  Intanto dimentichiamoci il quinto posto e diciamo che dobbiamo ripartire da zero. Senza porci assolutamente obiettivi come quello di migliorare il quinto posto. Ma non per questo rinunciando ad avere la giusta ambizione e la speranza di fare un torneo importante. Partiamo comunque da un grosso vantaggio: la conferma quasi totale del gruppo dello scorso anno che è fatto di grandi professionisti con i quali è stato molto agevole lavorare. E chiaro che, rispetto a quando arrivai a Potenza lo scorso anno, posso dire che in questo mercato che ci accingiamo a fare, sarà possibile, d’intesa con la società, trovare quegli elementi che, in base a determinate caratteristiche, ci mancavano nel campionato scorso. E quindi potremo eliminare qualche lacuna già in partenza allo scopo di migliorare ancora di più il nostro rendimento. Come ho sempre detto la mia priorità è stato sempre il Potenza e mi fa immensamente piacere continuare a lavorare nel Potenza dove esiste un grande feeling con il presidente e gli altri dirigenti, dove la collaborazione con tutto lo staff tecnico è stata davvero a grandissimi livelli e poi rimarco l’empatia che si è creata con tutto il gruppo dei calciatori con i quali abbiamo vissuto un’annata meravigliosa non solo dal lato sportivo. Quale modulo adottare la prossima stagione? Devo dire che, dall’inizio della carriera, ho praticato il 3-4-3 ma ho sperimentato anche altre soluzioni. Un po’ com’è successo quando sono arrivato a Potenza quando ho impostato il lavoro sul 4-3-3 che mi ha dato e ha dato al Potenza ottimi risultati. Poi sono dovuto passare al 3-5-2 che è forse il modulo che preferisco di meno rispetto agli altri ma che in quel momento della stagione sembrava il più funzionale e quello che ci forniva il massimo dell’equilibrio. Come in effetti è stato, visto che fare gol a noi non era assolutamente agevole. E poi abbiamo scelto il 3-4-3. Penso che anche nella stagione prossima non ci allontaneremo da queste soluzioni precisando che il vantaggio sarà quello di avere un gruppo che è in grado di poter agevolmente passare da un modulo tattico all’altro senza incontrare nessun problema”. Molto soddisfatto per aver confermato Raffaele si è mostrato il presidente Caiata che, a sua volta, ha voluto precisare quali sono le aspettative della società per la stagione che sta per cominciare:” L’anno prossimo dobbiamo essere bravi a conservare lo spirito della scorsa stagione. Ossia dobbiamo divertirci e goderci lo spettacolo di un campionato che sarà ancora più bello per la presenza di tante realtà molto importanti. Dobbiamo venire al campo con grande serenità per ammirare una squadra che in capo deve dare tutto e deve proporre idee di gioco, senza speculare sul risultato ma cercando di far valere la sua identità. Non dobbiamo avere l’angoscia del proporci il primo , il secondo o il quarto posto e ne sarà io che darò quest’angoscia al mister o ai giocatori. Noi abbiamo un bel gruppo, un mister molto capace, una società seria che riesce a gestire con equilibrio tutte le situazioni. E che hanno le giuste ambizioni personale e di squadra. Vogliamo puntare ad essere di nuovo nella griglia dei play off, ma l’ambiente deve conservare la serenità e si deve godere lo spettacolo. Noi possiamo assicurare di voler fare un mercato funzionale al progetto che stiamo portando avanti e con il mister stiamo lavorando intensamente per reperire gli elementi giusti che devono essere inseriti nel gruppo molto affiatato dei confermati”. Raffaele è partito per le vacanze in Sicilia e sarà in contatto telefonico quotidiano con il presidente per organizzare il ritiro. Si sta valutando e sembra che questa sarà l’intenzione di fare la preparazione al Viviani per il terzo anno consecutivo. Da decidere la data che potrebbe essere intorno alla metà di luglio. Come si aspetta in società che il comune provveda ad effettuare i lavori al Viviani e predisponga la delibera del prolungamento della convenzione che  prevederà anche la possibilità di poter dare ospitalità al Picerno al Viviani per le gare casalinghe fino a quando non saranno ultimati i lavori al Curcio. Il buon senso degli amministratori comunali dovrà prevalere in modo da poter contemperare tutte le esigenze e di superare le difficoltà di carattere logistico. Comprese quelle dei cittadini che abitano intorno al Viviani e che in occasione delle gare al Viviani sopportano tanti disagi.

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento