SALUTE MENTALE, NON E’ L’ISEE A DEFINIRE IL BISOGNO

0

Si è svolto a Matera il secondo appuntamento tematico dedicato alla Salute mentale organizzato da Azione Basilicata. Dopo la prima data di Potenza, che ha dato l’avvio al tour territoriale, la seconda si è tenuta a presso la Sala consiliare della Provincia di Matera. Relatori dell’incontro sono stati: la psicologa Mariangela Guerra; lo psicologo Giovanni Razza; il commissario cittadino di Azione Matera, Uccio Di Lena; la consigliera provinciale e presidente dell’assemblea provinciale di Azione Matera, Concetta Sarlo; il segretario regionale di Azione Basilicata, Donato Pessolano; il consigliere regionale e membro della segreteria nazionale di Azione, Marcello Pittella.

“Abbiamo bisogno di più psicologia”, hanno dichiarato Guerra e Razza, che hanno aggiunto: “Intensificare una rete di servizi e creare centri per le famiglie è il modo in cui noi intendiamo la salute mentale come diritto delle persone e diritto di comunità”. “Il bonus psicologico – hanno concluso i due terapeuti- è stata un’apertura ma non basta poiché non tutti sono riusciti ad ottenerlo. Non è un ISEE che definisce il bisogno psicologico delle persone”

Il commissario cittadino di Azione Matera, Uccio Di Lena, ha dichiarato: “Azione non solo da voce ai tecnici ma si apre all’ascolto delle famiglie con soggetti psichicamente fragili all’interno, per comprenderne i reali bisogni e costruire strategie ad hoc. La salute mentale è al centro dei lavori programmatici affrontati quotidianamente dal nostro partito

Condividi

Sull' Autore

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Rispondi