SALVATORE SEBASTE ESPONE A MILANO

0

APULIA RURAL ART è UNA INIZIATIVA ASSUNTA DALLA REGIONE PUGLIA PER PORTARE IN VARI LUOGHI D’ITALIA I COLORI ED I SAPORI DEL TERRITORIO, METTENDO INSIEME TUTTO QUELLO CHE E’ESPRESSIONE ARTISTICA DELLO STESSO. SALVATORE SEBASTE, UNO DEI PIù GRANDI PITTORI CHE RISIEDONO IN LUCANA, E’ NATO A NOVOLI E INTESSE RELAZIONI FRUTTUOSE FRA IO ERRITORI DELLE DUE REGIONI LIMITROFE, CON INIZIATIVE ESTRETAMENTE CREATIVE. l’ANNO  SCORSO A MATERA CON LO SCIENZIATO E SCRITTORE ODIFREDI HA ENUTO L’EVENTO “MatematArte” CHE METTE INSIEME CON ASSOLUTO SUCCESSO LA MATEMATICA E LE ARTI. VI MOSTRIAMO IL VIDEO SULLA SERATA DI APERTURA DELLA MOSTRA MILANESE

SCHEDA: I GRANDI PITTORI LUCANI, SALVATORE SEBASTE

Salvatore Sebaste (Novoli di Lecce 1939), pittore, scultore e incisore.

Consegue la maturità artistica all’Istituto d’Arte di Lecce e al Magistero di Belle Arti di Firenze. Si perfeziona, poi, nelle tecniche incisorie presso lo studio calcografico di Mario Leoni, a Bologna.

Vive a Bernalda (MT), in Corso Umberto, 51. Sito internet ed e mail:

www.salvatoresebaste.com e info@salvatoresebaste.com

Svolge un’intensa attività pittorica, grafica e scultorea negli studi di Bernalda (MT), Bologna e Milano.

A Bernalda, dal 1966, il suo laboratorio calcografico è punto d’incontro e di animazione culturale di artisti contemporanei. In questo studio ha stampato, nel 1980, otto acqueforti di Joseph Beuys, le uniche realizzate dall’artista tedesco.

Dal 1975 al 1977 è stato Presidente del circolo culturale “La Scaletta” di Matera, dove ha fondato, con altri amici artisti, la “Scuola libera di grafica”.

Nel 1992 ha esposto i suoi libri d’arte a “The Museum of Modern Art” di New York ed è inserito nel catalogo “The artist and the book in twentieth – century Italy”, a cura di Ralph Jentsch (Ed. Allemandi, Torino).

Nel 1994 ha partecipato alla mostra del libro d’arte al Museo Guggenheim di Venezia ed è presente nel catalogo de “I libri d’artista italiani del Novecento” (Ed. Allemandi, Torino).

Dal 1956 ad oggi ha realizzato numerose e importanti rassegne personali e collettive in Italia e all’estero.

Sue opere di pittura, scultura e grafica sono collocate in edifici pubblici, chiese, musei e piazze.

La sua documentazione artistica si trova negli archivi storici: Biennale di Venezia, Quadriennale di Roma,Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma, Biblioteca Nazionale RAI di Roma, Galleria per l’Arte Italiana del Novecento a Firenze, Kunsthistorisches Institut a Firenze, Dipartimento delle Arti Visive dell’Università degli Studi di Bologna, Museo Comunale d’Arte Moderna e dell’Informazione a Senigallia (Ancona), Fondazione Re Rebaudengo a Guarene (Cuneo), Centro culturale polivalente a Bagnacavallo (Ravenna), Schweizerische Gesellschaft der freund von kunstauktionen di Max Bollag a Zurigo, Museo d’Arte delle Generazioni Italiane del ‘900 “G. Bargellini” di Pieve di Cento, Società per le Belle Arti ed Esposizione Permanente di Milano, Libreria Bocca di Milano.

Negli anni ’90 suoi “scritti d’arte” sono stati pubblicati su “Basilicata Regione Informazioni Risorsa Cultura” del Consiglio Regionale di Basilicata e sul settimanale “Cronache lucane”. “I percorsi d’Arte” dei 131 paesi della Basilicata e I Profili d’artisti lucani sono inseriti sul sito Internet: http://www.basilicatanet.it

Su You tube si trovano documenti-video.

Nel 1982 ha pubblicato la prima monografia: “Necessaria Poiesi”, a cura di Franco Vitelli. Ed. Centro Studio “Il Subbio”. Matera,

Nel 1998, per l’edizione “Novaluna” Associazione Culturale Internazionale di Brescia, ha pubblicato “Pensieri in movimento”, diario di appunti e riflessioni critiche su e intorno all’arte.

Nel 1998 fa fondato la Pinacoteca Comunale d’Arte Moderna e Contemporanea Bernalda-Metaponto, di cui è stato Direttore.

Nel 1999 ha pubblicato la monografia di pittura “Sebaste”, per l’edizione “Pinacoteca Comunale d’Arte Moderna Bernalda-Metaponto”. Il percorso artistico (oltre quarant’anni d’intenso lavoro) è stato elaborato da Rino Cardone. La prefazione è di Claudio Spadoni.

Dal 2005 è socio vitalizio della “Società per le Belle Arti ed Esposizione Permanente” di Milano.

Nel 2006 pubblica la monografia di grafica ”Salvatore Sebaste – Grafica”, a cura del Consiglio Regionale di Basilicata. Il percorso artistico è stato ricostruito da Elisabetta Pozzetti. La prefazione è di Paolo Bellini.

Nel 2007 pubblica la monografia di “Scultura” a cura di Loretta Fabrizi e Anoall Lejcard. Edizioni la “Spiga d’Oro” di Metaponto.

Nel 2010, in occasione della mostra antologica presso il Castello Carlo V di Lecce, pubblica la monografia “Il Demone della forma” a cura di Mariadelaide Cuozzo dell’Università di Basilicata, edizione la ”Spiga d’Oro” Metaponto.

Dal 2007 ha esposto in importanti Musei Archeologici con opere di scultura e pittura d’ispirazione alla Magna Grecia:

2007    “Metabos”. Evento di sculture. Catalogo con testo di Antonio De Siena. A cura de “La Spiga d’oro”. Museo Archeologico Nazionale di Metaponto.

2011    “Antichi segni nuovi percorsi”. A cura di Salvatore Bianco, Antonio De Siena e Maria Torelli. Museo Archeologico Nazionale di Policoro.

2012    “I Profumi della Magna Grecia”. A cura di Antonio Giambersio e Maria Torelli. Museo Archeologico Nazionale Dinu Adamesteanu di Potenza.

2013    “L’Ebbrezza di Dioniso”. A cura di Francesco Perillo e Antonio De Siena. Museo Archeologico Nazionale di Melfi.

2014    “I Profumi della Magna Grecia”. A cura di Antonio Giambersio e MariaTorelli. Museo Archeologico Nazionale “Domenico Ridola” di Matera.

“L’Ebbrezza di Dioniso”. A cura di Antonio De Siena. Museo Archeologico Nazionale di Metaponto.

2017   “ MatematicArte” Chiese rupestri Madonna delle Virtù e San Nicola dei Greci                                                                                                                                                                                                                    

           Sasso Barisano Matera. A cura di Piergiorgio Odifreddi e Ivan Focaccia.

Condividi

Sull' Autore

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa
Online dal 22 Gennaio 2016
Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall’agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line ” talenti lucani”, una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell’opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.


Lascia un Commento