SCRICCHIOLA IL FRONTE DELLE TRIVELLE

0

Non mi riempie di entusiasmo il tentativo di avvicinamento tra cinque stelle ed il pd; mi toglie solo l’angoscia di uno che si era messo in testa di comandare da solo e ci stava tentando seriamente, approfittando di un Paese che ne ha visto di tutti i colori, è stanco, depresso e sbandato. Il limite dei cinque stelle, come tutti sanno, è che sono arrivati al potere nudi e crudi, pieni di certezze e privi di competenze, e che di fronte ai professionisti del gioco politico, hanno dovuto scontare improvvisazioni e adattamenti, insieme ad iniziative e provvedimenti che , pur orientati alla difesa dei più deboli, non si sono tradotti in consensi. Però anche le sconfitte fanno crescere e c’è da credere che , in questo nuovo scenario, i cinque stelle sapranno aggiustare i compiti in bella copia. Una delle cose da mettere in chiaro è che la moralizzazione del sistema pubblico è al primo posto della nuova stagione politica. Qui è la sfida vera al Pd che in tanti anni di governo ha via via allentato i freni inibitori verso le fonti di arricchimento della casta.  Dietro le concessioni ad esempio è emersa la sostanziale connivenza di una classe politica che si è sbracata verso il potentato finanziario, facendo contratti tutti a favore del contraente e poco in difesa dell’interesse pubblico. Così come dietro le municipalizzate c’e il classico interesse di chi socializza le perdite privatizzava i guadagni. E, scendendo scendendo, il sistema delle banche, quello dei consorzi, quello delle società miste, si è tutto specchiato in questa deformità costituita dalla mancanza del bene comune. Entra in questa possibilità di aggiustare i compiti in bella copia anche il discorso del petrolio , che ci riguarda da vicino e che in questo periodo storico ha visto la classe politica dominante a livello nazionale e regionale schierarsi sfacciatamente dalla parte delle compagnie petrolifere. Qui non si nega il diritto a utilizzare una fonte energetica: lo si collega ad altri diritti che sono la salute , l’ambiente , l’occupazione , lo sviluppo, il rispetto del territorio, la salvaguardia delle risorse idriche. Tutte queste ragioni che fino ad oggi sembravano silenziate dalla ragion di stato, tornano ad avere diritto d’asilo e quel fronte Governo-Regione spavaldamente protrivelle sarà costretto ad abbassare il livello di arroganza. Più in generale ,Il cambio di scenario diventa un fatto storicamente rilevante se è accompagnato da un cambio di mentalità, da nuove responsabilità e da una rigenerazione morale della politica. Senza di questo non si spiegherebbe perchè accusatori e accusati si mettono insieme: o le proteste erano ingenerose, non veritiere e strumentali, e quindi bisognerà confessarlo, oppure erano sentite e giustificate, e allora bisognerà che vi si ponga rimedio. Rocco Rosa

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento