SICUREZZA, ORA LA RIAPERTURA DEL TRIBUNALE DI MELFI !!!

0

Non c’è tempo di culalrsi sugli allori, perché la battaglia per dare più sicurezza al territorio lucano ha un altro appuntamento importante, che è quello del ripristino del tribunale di melfi, la cui soppressione, frutto di un intervento politico frettoloso e immotivato, ha avuto conseguenze gravi su un territorio vasto. Invero , mentre per la battaglia sulla DIA, i decisori regionali si sono mossi, per convinzioni o più semplicemente per non apparire omissivi  agli occhi della magistratura lucana, su melfi non si registra alcuna reazione nelle sedi altolocate, o quanto meno il tutto rimane confinato nell’attività ispettiva istituzionale , con interrogazioni e ordini del giorno che non superano i confini regionali. Su questo aspetto, dello scarso impegno dell’esecutivo regionale ad affrontare la questione, si muove un documento a firma dei tre consiglieri regionali dei cinque stelle che nel mettEre in evidenza il ruolo importante del deputato Lo Muti,nello spingere sulla questione della Dia in Basilicata, ha trovato l’occasione per rinfacciare di inerzia il Governo Bardi sulla questione del tribunale di Melfi,  chiuso nel 2013, dopo alcuni scriteriati interventi che hanno rivisto la geografia giudiziaria della nostra regione. Una vera e proprio ingiustizia, è proprio il caso di dirlo; uno smacco per le popolazioni dell’area Nord della Basilicata, private, nel territorio più popoloso e a due passi dalla Capitanata, dove la recrudescenza della cosiddetta “Quarta mafia” è sotto gli occhi di tutti, del Tribunale e della Procura della Repubblica. L’impegno da parte nostra, dicono i consiglieri pentastellati,  anche su questo fronte sarà totale. Anche in questo caso invero parlano gli atti del Consiglio regionale- dicono i consiglieri dei cinquestelle- , così come, spiace dirlo, parla la remissività del presidente della Giunta regionale, Vito Bardi, che aveva assicurato massimo impegno per la riapertura del Tribunale di Melfi, ma senza alcun risultato fino ad oggi. La Commissione interministeriale per la Giustizia nel Sud, voluta dalle ministre Marta Cartabia (Giustizia) e Maria Rosaria Carfagna (Sud e Coesione territoriale), che si appresta a chiudere i suoi lavori, poteva rappresentare un’occasione importante per portare anche in quella sede le istanze della Basilicata e del Vulture-Melfese- Alto Bradano”.“Nessuna prova, però – concludono i tre esponenti del M5S – dell’attivismo e dell’interessamento del presidente Bardi per ridare a Melfi il storico Tribunale. Peccato davvero”.

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Rispondi