SPAZZATI 31 MILIONI DALLE PERIFERIE DI POTENZA E MATERA . IL CAMBIAMENTO SI INCOMINCIA A VEDERE

0

Con la presentazione di un emendamento al decreto Milleproroghe, ieri l’esecutivoha tolto la copertura finanziaria al bando Periferie. In pratica la maggioranza ha disposto che l’efficacia di tutte le 120 convenzioni sia “differita all’anno 2020”. Tradotto: vuol dire bloccare una centinaio di progetti di riqualificazione urbana, colpendo quei Comuni che hanno già approvato, finanziato e avviato i loro progetti. Si stornano 1,6 miliardi di euro del ‘programma periferie’, bloccando progetti elaborati e deliberati dai Comuni, riconosciuti dallo Stato con convenzioni sottoscritte con ogni Comune e registrate alla Corte dei Conti. Progetti concreti, una parte dei quali già in esecuzione, che coinvolgono circa mille Comuni – con sindaci di ogni colore politico – per una popolazione totale di circa 25 milioni di persone. Il provvedimento passa ora alla Camera per la seconda lettura, prevista a settembre alla ripresa dei lavori parlamentari, dopo la pausa estiva.

Da Nord a Sud i sindaci non hanno certo gradito lo slittamento di due anni del Piano periferie. Il primo a insorgere è il presidente dell’Anci Antonio Decaro: “La sospensione delle convenzioni del Bando periferie per 96 tra città e aree metropolitane è una decisione preoccupante e gravissima – avverte – parliamo di atti già firmati dalla presidenza del Consiglio e dagli enti interessati, convenzioni in virtù delle quali le amministrazioni hanno avviato attività di progettazione quando non anche le gare. Pretendiamo chiarezza”.

Per la Basilicata, ricorda il segretario regionale del Pd,Polese- erano previsti due canali di finanziamento che ora vanno perduti. Per Potenza erano stati accordati dal Governo Gentiloni 18 milioni di euro (che si aggiungevano ai 7 milioni circa di fondi regionali e privati) per il progetto di rigenerazione e innovazione sociale del quartiere di Bucaletto mentre per Matera l’accordo siglato prevedeva un finanziamento di 13,12 milioni di euro a fronte di altri 11,1 di fondi pubblici e privati per un progetto di rilancio dei centri culturali,  della gestione del verde urbano al fine di migliorare la qualità della vita nelle periferie”.

 

Condividi

Sull' Autore

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa
Online dal 22 Gennaio 2016
Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall’agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line ” talenti lucani”, una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell’opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.


Lascia un Commento