SPOIL SYSTEM, LE CATTIVE ABITUDINI SONO DURE A MORIRE

0

Da nessuna parte c’è scritto che le Regioni attuano lo spoil system, però il ricambio dei vertici in tutti gli enti e le aziende di derivazione regionale ,è considerata la regola , al punto che quei dirigenti che sopravvivono da una legislatura all’altra, a causa di contratti triennali, sono considerati abusivi e trattati come degli indesiderati. Almeno è quanto è successo qui in Basilicata con il cambio di compagine politica e il passaggio di consegne dal centrosinistra al centrodestra. Che questo nuovo Governo regionale desiderasse cominciare con le dimissioni di massa di tutti i vertici comunque legati alla Regione non è un sospetto ma una richiesta esplicita del presidente Bardi, rispetto alla quale molti hanno fatto orecchie da mercante. Si sono dimessi quelli che erano prossimi alla scadenza, ma quelli che avevano davanti ancora uno o due anni di contratto si sono trincerati dietro un diritto derivante da un incarico legittimamente assunto e che porta con sé prestazioni, corresponsioni e tempi . E però questi vertici vivono una vita grama, diciamo per mancanza di feeling con i nuovi, per non parlare di altre cose difficilmente dimostrabili. Sta di fatto che mentre gli enti che hanno subito la rotazione sono stati messi in condizione di operatività massima, altri aspettano  una interlocuzione con la istituzione regionale che al momento o non c’è o è balbuziente, incerta e che non arriva a conclusione. Ora, due sono le vie da prendere per risolvere questa anomalia : o si accetta il principio che il contratto va rispettato in toto e che i tre anni possono non coincidere con la fine della legislatura, nel qual caso il presidente Bardi è legittimato a fare quello che la Franconi ha fatto nell’ultimo anno di supplenza, oppure si fa una legge nella quale si sancisce che gli incarichi dati finiscono comunque entro i tre mesi dalla costituzione del nuovo Governo di legislatura. Se la prassi dello spoil system è diventata una norma non scritta che tutti considerano giusta, allora non si capisce perchè non si proceda a regolamentarla, a partire da subito. Per me, maggioranza e opposizione oggi troverebbero il momento giusto per sanare questo vulnus che si è creato. Più passa tempo e più si rischia l’inversioni delle parti e l’adozione degli stessi metodi di chi sino ad oggi li ha considerati poco corretti e che da domani potrebbe scoprire essere convenienti. Rocco Rosa   

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Rispondi