TRE PUNTI, OBIETTIVO CENTRATO!!!

0

rocco sabatella

Lo avevamo detto in fase di presentazione della gara con il Siracusa. Contava solo vincere contro i siciliani per sistemare ancora di più la classifica in ottica play off, sfruttare il turno nei confronti delle squadre che precedevano il Potenza in classifica e ritrovare finalmente il successo al Viviani che mancava dal lontano 23 dicembre dello scorso anno, 1 a 0 alla Casertana. Il Potenza ha fatto il pieno: si è sbarazzato in maniera molto facile del Siracusa con una rete per tempo segnate da Ricci, al primo gol con la maglia rossoblù e da Emerson su punizione, ha approfittato alla grande delle sconfitte contemporanee della Reggina, della Vibonese e del Rende e ha guadagnato in un solo colpo due posizioni nella graduatoria. Si può dire che quella di ieri è stata una giornata perfetta per i colori rossoblù. Tornando ai 90 minuti con il Siracusa, bisogna subito dire che non è stata una partita da ricordare per quello che concerne lo spettacolo offerto in campo dalle due squadre. E non poteva essere diversamente dal momento che la squadra di Raffaele si trovava ancora in emergenza per diverse assenze e poi non si poteva pretendere che i ritmi potessero essere molto alti dopo il grande dispendio di energie fatto giovedi scorso a Reggio Calabria. Nella stessa situazione si trovava il Siracusa che era stato impegnato a Rende sempre nella giornata di giovedi. Ma nonostante la stanchezza e le tante defezioni per squalifiche e infortuni, il Potenza ha surclassato il Siracusa facendo una prestazione nella quale ha avuto il totale controllo della situazione non permettendo ai siciliani di farsi mai pericolosi dalle parti del portiere Breza che ha preso il posto di Ioime ricoverato da ieri all’Ospedale San Carlo dove oggi verrà sottoposto ad un intervento chirurgico per ridurre la frattura al setto nasale dopo uno scontro con un avversario al Granillo di Reggio Calabria. In campo dal primo minuto Sales, Ricci e Genchi e squadra che si è sistemata con un 3-5-2 molto solido e compatto con la variante che quando i rossoblù si trovavano nella metà campo avversaria, avanzavano il raggio di azione di Ricci a fianco dei due attaccanti Lescano e Genchi. Dai cui piedi arriva anche il primo tiro in porta della partita con la parata in sicurezza di Crispino. Anche se con ritmi non certamente elevati, il Potenza continua a fare gioco con grande disinvoltura e senza trovare in mezzo al campo troppa opposizione da parte degli avversari. E va vicino al gol con un tiro dai 22-23 metri scagliato da Piccinni che impegna severamente il portiere dei siciliani. E il preludio alla rete del vantaggio che arriva grazie a Genchi che serve Ricci in posizione centrale al limite Il tiro molto chirurgico del centrocampista ex del Matera va a morire all’angolino basso opposto al tiro con Crispino che non è molto reattivo nel tentativo di velocizzare il suo tuffo per cercare di intercettare il tiro. Nella ripresa il Potenza continua a mantenere il controllo della partita anche se c’è un timido tentativo del Siracusa di abbozzare una reazione. La rete di Emerson su punizione dal limite e sulla quale qualche colpa ricade ancora sul portiere Crispino, spegne completamente la luce ai siciliani. C’ solo il tempo per annotare i cambi che effettua Raffaele per dare respiro ai vari Dettori Genchi e Ricci con Matera, Longo e Bacio Terracino.  Imitato dal tecnico degli aretusei Raciti. L’ultima emozione arriva quasi in chiusura con una conclusione di Longo che timbra la traversa. Molta soddisfazione finale dei protagonisti e già pensiero rivolto alla gara di domenica, sempre al Viviani, con la Sicula Leonzio. Con la possibilità concreta di recuperare sicuramente Franca e Coppola che hanno scontato la squalifica. Tra gli infortunati ce la potrebbe fare Di Somma, mentre per Guaita vi vorrà ancora del tempo. Matino, invece, sarà monitorato quotidianamente per valutare la possibilità di una sua disponibilità. Sarà una settimana standard in cui poter effettuare allenamenti regolari. Prima di immergersi in un’altra settimana tosta che prevede giovedi 28 la gara dei quarti di coppa Italia a Trapani e tre giorni dopo l’affascinante sfida al Catania al Massimino.  FOTO MICHELE SALVATORE

Condividi

Sull' Autore

Rocco Sabatella

Rocco Sabatella...

Lascia un Commento