VINYLICA 2017 DI SONORICAMENTE… IL VINILE E’ TORNATO!

1

di ROCCO PESARINI

Sembrava ormai un lontano ricordo, un reperto preistorico dei bei tempi andati, delle epoche d’oro del blues, del jazz e, soprattutto, del rock.

Il compact disc prima, le moderne tecnologie poi, sembravano averlo soppiantato per sempre condannandolo all’oblio e alla polvere di soffitte e garage.

Già, sembrava.

Ed invece piano piano, anno dopo anno, ascolto dopo ascolto, il Vinile, Sua Maestà il Vinile, è tornato prepotentemente sulla scena. Prima trovando posto negli scatoloni e negli espositori dei mercatini dell’usato e delle fiere, poi imponendosi in d-j set rigorosamente ed esclusivamente in vinile.

Ed oggi esso rappresenta ben il 9% di un mercato discografico in costante calo in termini di vendite e novità e che sembra aver (ri)scoperto, proprio nell’amore – nuovo o antico – nel supporto vinilico, un motivo per tornare ad aumentare volumi di vendite da troppo tempo deficitari. Confesso candidamente che il ritorno di fiamma per quanto mi riguarda è accaduto un anno fa.

Non ricordo più nemmeno il motivo scatenante ma conta poco.

Ormai i compact disc (ne posseggo centinaia originali) hanno perso quasi del tutto il loro interesse e, con calma, ho iniziato a collezionare dischi in vinili saziandomi, a volte, anche solo di accarezzarne le copertine mentre li ammiro ordinatamente sistemati nella mia libreria.

E questo proprio perché ascoltare la musica, la grande musica in vinile, è un’esperienza fisica, una sensazione che solo lo sfogliare ed annusare un libro (rigorosamente in carta, altro che abominevoli e – book!) riesce ad eguagliare.

Ed è per questo che ho iniziato a ragionare sulla possibilità di organizzare, come Associazione SonoricaMente, un multi – evento, un evento collettivo, che avesse come unico filo conduttore l’ascolto, magari condiviso, della musica in vinile.

E pian pianino siamo riusciti a metter su insieme, tutti insieme, un bel programma di eventi che ha l’unico intento, l’unico dichiarato obiettivo di omaggiare Sua Maestà e, magari, far scoprire o riscoprire a vecchi e nuove generazioni quanto sia bello ed appagante ascoltare un grande disco facendo “graffiare” la puntina di un giradischi.

 

 

 

 

 

Avremo la Mostra Il Vinile con i suo cimeli, memorabilia e rarità alla Mondadori Bookstore a cura di Pippo Basile, Bartolo Telesca, Elda Rizzitelli, Lino Schiavone, Vincenzo Gerardi e MSD Design di Marisa Santopietro.

Presenteremo al Pretoria Caffè i libri di Nicola Iuppariello organizzatore di DiscoDays, grande evento “vinilico” che si tiene due volte l’anno a Napoli.

Per apprezzare e gustare la bellezza dell’ascolto condiviso su vinile abbiamo pensato per voi alle Serate Viniliche, alla Cantina Sciacquariedd’, al ristorante-pizzeria Mozart e al John Bull Inn Pub.

Ci saranno gli Aperitivi Vinilici di Firefly a cura di Fabio Laguardia (Record Day Music Vinyl & Wine) e di Life Style a cura di Andy Beat Andrea Zippo.

Avremo anche la Selezione Viniilica a cura di Pierluigi delle Noci di Boom.

Sempre alla Mondadori Bookstore Dino De Angelis, Pino Quartana e Rocco Spagnoletta, con la conduzione di Massimo Brancati, ci parleranno della musica e dei vinili che gli hanno camabiato la vita nel talk – show I nostri vinili.

Festeggeremo degnamente i 50 anni della pubblicazione del Sgt. Pepper’s dei Beatles, eletto a furor di critica album dello scorso Millennio.

Fabio Laguardia e lo staff di Firefly invece vi guideranno in un Open Day Vinilico con un Master di acolto Digital vs. Analog, per sapere tutto quanto occore sapere sul magico mondo del vinile

Per concludere, per tutta la durata della kermesse, sconto speciale del 15% sull’acquisto di dischi in vinile da Firefly e sempre del 15% sull’acquisto di libri musicali alla Mondadori Bookstore.

Programma ricco e, speriamo, coinvolgente.

Perciò appuntamento per tutti a Potenza, nelle location prescelte per i singoli eventi, dal 10 al 19 novembre 2017.

E che la Musica (rigorosamente in vinile) inizi!

Condividi

Sull' Autore

Rocco Pesarini

1 commento

  1. Pingback: VINILYCA, LA DOLCEZZA DELLA NOSTALGIA - Talenti Lucani - Passaggio a Sud

Lascia un Commento