AL POTENZA URGE LA VITTORIA

0

ROCCO SABATELLA

Il presidente Caiata ha detto, al termine del match perso con l’Avellino, che il campionato del Potenza comincia oggi contro la Virtus Francavilla. E’ finito il ciclo terribile che il calendario aveva riservato ai rossoblù e adesso comincia una serie di gare sicuramente più alla portata del Potenza. E’ il primo turno infrasettimanale della serie C che prevede l’impegno interno dei rossoblù al Viviani con inizio alle ore 18. E per invogliare gli sportivi ad andare allo stadio, la società rossoblù ha stabilito un prezzo molto ridotto, 5 euro, per accedere ai settori curva e distinti. Mai come in questa occasione Coccia e compagni hanno bisogno del forte sostegno del pubblico per arrivare finalmente alla prima vittoria. Ma ovviamente ci vorranno altri fattori perché il Potenza possa finalmente brindare ai primi tre punti. Soprattutto bisogna ripartire dal secondo tempo giocato ad Avellino e cercare di entrare subito in partita senza regalare il primo tempo agli avversari come è avvenuto domenica scorsa e altre volte. Insomma l’approccio sarà fondamentale per cercare di invertire la tendenza negativa di queste prime cinque giornate.  Un’altra cosa che deve cambiare e a questo ci deve pensare sicuramente Gallo è quella di presentare in campo una squadra che deve impostare la gara sulle proprie idee e sul suo modo di giocare anziché preparare le partite focalizzandosi sulle qualità e sulle caratteristiche degli avversari. Anche perché questa condotta di gara è stata redditizia solo con il Catanzaro e con il Bari. Il secondo tempo di Avellino ha dimostrato che il Potenza è in grado, come atteggiamento, di essere propositivo, di imporre il proprio gioco e anche di creare occasioni da rete. Non ci stancheremo di ripetere che ci sono meno chances  di perdere se si entra in campo per giocarsi le proprie possibilità per tutti i 90 minuti piuttosto che andare incontro ad una quasi sicura sconfitta se ci si limita solo a cercare di frenare gli avversati. La certezza è che per battere la Virtus Francavilla occorrerà un Potenza completamente diverso da quello che abbiamo visto in precedenza. Anche perché i pugliesi sono un avversario molto ben organizzato, compatto e pericoloso quando attacca. Sono in un’ottima situazione psicologica dopo la netta affermazione sul Monopoli che li ha proiettati, con nove punti, al quarto posto della classifica e sono ormai una realtà consolidata in serie C.  Cosi Gallo ha presentato la partita di oggi nella conferenza a cui ha preso parte anche il presidente Caiata che è stato vicino alla squadra per spronarla alla vigilia del delicato appuntamento di oggi:  “La Virtus è una formazione che corre molto,  ha la fortuna di adottare il suo modulo tattico da quattro/cinque anni a questa parte e per questo lo interpreta molto bene e viene da un successo importante. Partendo dal secondo tempo di Avellino, dobbiamo scendere in campo con  grande determinazione, avere un piglio positivo sin dall’inizio e fare il nostro gioco propositivo per mettere gli attaccanti nelle migliori condizioni per fare male agli avversari. Le nostre difficoltà sono riconducibili anche alla circostanza che non tutti gli elementi della rosa hanno raggiunto il top della condizione e quindi  per queste situazioni è necessaria una gestione delle risorse con prudenza e senza passi troppo affrettati ”. Dal suo canto il presidente Caiata è stato vicino alla squadra in questo momento delicato e ha ribadito quanto già detto ad Avellino: “ Io ho piena fiducia nel tecnico, nello staff e nella squadra. Sono anche convinto che appena arriverà una vittoria e mi auguro oggi, tutte le nostre difficoltà diminuiranno e si potrà fare un cammino più tranquillo senza pressioni psicologiche. E’ stato un inizio molto difficile per gli avversari incontrati, ma in queste prime cinque gare abbiamo sbagliato solo la gara con il Monterosi. Con un pizzico di fortuna in più avremmo sicuramente qualche punto in più. Rimango convinto che noi le partite ce le dobbiamo giocare ad armi pari con qualsiasi avversario dando sempre in campo tutto quello che abbiamo”. Caiata ha anche detto che il Potenza aspetterà gennaio per rinforzare l’attacco e che il bosniaco Maletic in prova da qualche giorno dovranno essere fatte opportune valutazioni cliniche. In conferenza Gallo non ha svelato nulla sulle sue intenzioni di formazione e di modulo da presentare oggi. Ma siccome la classifica piange, le prestazioni non sono complessivamente soddisfacenti e si segna con il contagocce, crediamo ci saranno senz’altro novità sia per quanto riguarda gli uomini che il sistema tattico nella speranza di sterzare. Gallo tornerà quasi sicuramente al tanto amato 4/2/3/1 che con qualche piccola variante ha utilizzato la stagione scorsa con ottimi risultati. E che in queste prime cinque giornate ha rispolverato solo quando doveva recuperare il risultato come ad Avellino. E allora volendo abbozzare la formazione il Potenza si dovrebbe schierare con Coccia, Matino, Gigli e Nigro in difesa davanti a Marcone, Zenuni e Zampa in mezzo al campo e poi tutti uomini offensivi per gli altri quattro ruoli, ossia Guaita, Ricci e Costa Ferreria a ridosso di Salvemini. Ancora out Romero che sta continuando con cautela il suo recupero. Cautela che è necessaria quando si ha a che fare con problemi muscolari. Infine da dire che domani in panchina andrà anche il classe 2002 Mattia Sessa, attaccante nato in Uruguay da genitori originari di Vietri di Potenza. Di questo ragazzo si dice un gran bene tanto che Gallo lo fa allenare con la prima squadra. Non è escluso che Gallo lo possa lanciare nella mischia già oggi.  Sul fronte pugliese non ci dovrebbero essere novità nel 3/5/2 che Taurino presenterà al Viviani rispetto alla squadra che ha surclassato il Monopoli. Dirigerà l’incontro il signor Giaccaglia di Jesi.

Condividi

Sull' Autore

Rocco Sabatella

Rocco Sabatella...

Rispondi