ANATRA ZOPPA? QUASI UN’ILLUSIONE

0

ROCCO ROSA

Ancora pochi giorni e anche questa campagna elettorale comunale va in archivio. Non una grande mobilitazione, con la sostanziale assenza dei leader di quasi tutti i partiti che non hanno ritenuto di omaggiare un Capoluogo di Regione, passato in secondo piano dopo la disputa regionale, chi per essere già passato all’incasso, chi per aver preso una batosta dalla quale ancora non si è rimesso. Nessuna eccezione a questo comportamento. Eppure i capoluoghi di regione nei quali si vota il 26 sono appena due e qualche sforzo di presenza poteva farsi.  Al di là del supporto nazionale, la campagna elettorale non ha un esito predeterminato , anche se il centrodestra va tranquillo verso una maggioranza consiliare, sia per il buon numero di liste, sia per la caratura dei candidati , alcuni dei quali arrivati in soccorso dei vincitori nel momento più adatto. Il quesito dunque non riguarda la maggioranza dei consiglieri, quanto la necessità di portare il Sindaco di riferimento a vincere al primo turno , evitando il rischio di una seconda anatra zoppa, di segno uguale e contrario. Alcuni errori di comunicazione della Lega quali l’attacco a Bergoglio, la incredibile punizione della professoressa di Palermo ( da parte di un preside che ha anteposto il clima politico al proprio dovere di difendere l’autonomia dell’insegnamento, cosa che sta suscitando un vespaio in tutta Italia) hanno il loro peso nel consenso elettorale ,soprattutto in una città dove la classe media e quella degli insegnanti hanno il loro peso) lasciano aperta la possibilità che Guarente non ce la faccia al primo turno. Ma chi pensa che sia automatico il cambiamento di scena in un testa a testa al secondo turno tra il candidato Sindaco leghista e un eventuale antagonista non tiene conto della realtà delle cose, e cioè che mentre a sostegno di Petrone c’era una coalizione in sofferenza, a sostegno di Guarente c’è una coalizione che è sulle ali dell’entusiasmo e che difficilmente diserterà le urne spostate di quindici giorni. Che sia Andretta o che sia Tramutoli a competere per il Sindaco, non mi sembra che possa bastare il carisma o la preparazione di una persona per decretare uno stravolgimento delle posizioni nelle urne. Solo che Andretta salva la faccia al Centrosinistra, Tramutoli invece la sfregia, dimostrando che una sinistra appena nata è in grado di mandare in pensione tutti quelli che hanno governato dal 1994  Potenza e la Basilicata.Quanto ai cinque stelle, non mi sembra che la forza locale sia integrativa del voto di opinione di cui pure il Movimento gode a livello nazionale. Anzi, fra remore, litigi e musi lunghi , direi che  c’è da aspettarsi un risultato appena soddisfacente. Quindi è bene non enfatizzare troppo il secondo turno, proprio perchè l’esperienza è maestra di vita e nessun consigliere del centrodestra vorrà trovarsi a fare l’opposizione anzichè in Giunta. Il miracolo però è sempre possibile, sopratutto quando qualche incauto ha chiamato in gioco San Gerardo.

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento