BARDI HA SBAGLIATO TUTTE LE MOSSE, ED E’ COL SEDERE PER TERRA

0

La mozione di sfiducia firmata da Pd e dai Cinquestelle probabilmente non segnerà la fine del Governo Bardi ma ne ufficializzerà certamente la sconfitta politica e personale definitiva, perchè in un solo colpo  si è giocato la propria credibilità nella guida della coalizione, dimostrando arroganza, pressapochismo e sopratutto poca conoscenza degli uomini e della realtà che lo circondano. E’ emersa in questa vicenda la consistenza dell’handicap di partenza, che per Bardi sembrava un punto di forza e invece si è dimostrato il vero tallone d’achille: la presenza di uno staff estraneo alla Basilicata, non addetto alle relazioni politiche, digiuno di informazioni riservate, e del tutto privo di collegamenti con gli attori veri ,e discretamente nascosti, dell’economia e della società lucana. In una compagnia non collaudata, si è dimostrato uno che recitava un altro copione in perfetta distonia con tutto il resto. Così che, alla prima verifica seria, non è riuscito a calcolare I rischi derivanti dal mettere mano al domino creato all’inizio e che tutti quelli che capiscono un pò di politica avevano certificato essere intoccabile per le conseguenze che, nella coalizione e nei partiti avrebbe provocato.   Invece, all’errore di permettere i cambi di casacca, quando sembravano potessero rinforzare la sua posizione, ha aggiunto la colpa di chiudere una crisi  mortificando il braccio destro della coalizione, al punto che il partito della Meloni oggi è il più pronto a raccogliere i ferri e a mandare tutti a casa.  Si , tra quelli che letteralmente possono decretare di chiudere questa infausta legislatura, c’è proprio Fratelli d’Italia, sia per il suo ruolo di opposizione che si è ritagliato, a Roma, e a Potenza, sia perchè oggettivamente è il solo a poter guadagnare elettoralmente in caso che si voti anticipatamente alla Regione, o che si voti, solo tra un anno, per il Parlamento. Anzi il ragionamento che chi mastica di politica in quel partito si sta facendo è che è meglio andare a votare anticipatamente , con un partito come Forza Italia che si è suicidato platealmente e non è più in grado di dare le carte, anzichè vivere d’inedia e morire sotto il crollo di questa legislatura in perdurante agonia. Così che chi sperava di sostituire Fratelli d’Italia con una pattuglia di “responsabili” , deve constatare ancora una volta di non possedere una visione politica, perchè I “responsabili”, al netto dell’imboscato di turno, che poi sarebbe un imboscato ab initio,  hanno detto chiaro e tondo che la sola uscita è un Governo di salute pubblica con tutti dentro, e la Lega che, dall’altra parte ha già fatto intendere che non vuole dissociarsi in Basilicata da Fratelli d’Italia . Questo senza parlare dell’elettorato che sta dietro questa coalizione e che non vuole affatto il ritorno del Pd, o almeno di quel Pd, e non è deluso tanto dalla compagine quanto dalla guida della Regione , per i motivi che sono stati sopra esposti, e cioè sostanziale estraneità alla realtà, ai fatti ,alle dinamiche di questa nostra terra. E’ evidente che a Bardi, indipendentemente dall’aiuto che verrà da qualche uscita prima del voto, non verrà a mancare la fiducia tecnica. Ma , avendo già perso la fiducia reale di gran parte della coalizione, dovrà seriamente interrogarsi, prima della fine del mese, su come riconquistarla, senza andare a sbattere definitivamente contro il muro di una bocciatura del bilancio. E il rospo che dovrà ingoiare è la presentazione delle dimissioni per constatata mancanza di una maggioranza, l’azzeramento della giunta testè fatta , il chiarimento sugli equilibri della maggioranza esistente e la scelta finale di un governo del chi ci sta o di un governo della ritrovata coesione. E tutto questo deve farlo pensando semplicemente con la testa sua, perchè I consigli degli amici  interessati lo hannno messo evidentemetne col sedere per terra. Rocco Rosa

Condividi

Sull' Autore

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Rispondi