CALENDA E IL FLOP SULL’INFORMAZIONE DELLA REGIONE

0

ROCCO ROSA

C’è una personale soddisfazione nella iniziativa del consigliere regionale Roberto Cifarelli che ha chiesto di inserire all’ordine del giornodella seduta consiliare una mozione con la quale chiede di ripristinare l’impostazione originaria del sito Basilicatanet, perché quel sito l’ho creato io e quella impostazione di piattaforma aperta e non di house organ l’ho voluta io, presentando un piano di comunicazione e riscuotendone l’approvazione incondizionata ed entusiasta non solo del compianto presidente Mitidieri, ma anche  dell’allora Presidente Bubbico, cui non fa difetto la capacità di guardare alto e di non temere un tipo di informazione anche aperta agli altri protagonisti della vita sociale ed economica della basilicata. E per oltre  vent’anni il sito è stato il punto di riferimento della vita politica , istituzionale, sociale e sindacale, diventando non solo una agenzia di produzione e raccolta delle informazioni regionali, ma un mezzo per sviluppare il dialogo . L’idea semplice di partenza era che la Regione non è una azienda che deve vendere il suo prodotto, ma una Istituzione che deve raccogliere, sintetizzare e dare le risposte che arrivano dalla società regionale, e per far questo deve sollecitare le forme più corrette di comunicazione da parte di tutti gli attori, sindacali, imprenditoriali. Lo stesso fatto di aprire l’agenzia ai Comuni era per sollecitare lo scambio informativo tra gli enti, consentendo una mappatura delle situazioni e una informazione bidirezionale, di andata e ritorno, strumento utile anche per dare un riferimento alle popolazioni interessate.  Poi è arrivato un giornalista di Napoli e ha cancellato questa impostazione, ritenendo che il sito, creato dal Consiglio regionale, e messo a disposizione della Giunta, fosse cosa personale del Governatore. E non solo ha chiuso i canali con i Comuni, i Sindacati, le Associazioni datoriali, ma si è permesso di chiuderli anche ai consiglieri regionali, fino a provocare le giuste reazioni di chi da padrone si trova a diventare garzone. Sepolti dall’insuccesso elettorale o affascinati dalla nuova divisa entrata in viale Verrastro, i consiglieri tutti hanno riservato una timida reazione a questa trasformazione della linea editoriale che era anche un atto di espropriazione. Salvo ad accorgersene ora dei guasti che quel signore, arrivato con la presunzione di chi ne sa più degli altri , ha provocato e di cui onestamente il consigliere Cifarelli si è fatto convinto portatore. Al momento in cui scriviamo , la mozione non è  ancora discussa. Che sia approvata o meno non è un problema che mi appassiona, ma è un test per capire chi sta dalla parte della democrazia che viene dal basso e chi invece la popolazione intende guardarla dall’alto di una impostazione verticale ed unidirezionale del flusso informativo. Rocco Rosa

P.s la mozione è  stata approvata amaggioranza

 

Il testo della nota diramata dal consigliere Cifarelli

“Abbiamo proposto, nella seduta consiliare odierna del Consiglio regionale, di iscrivere all’ordine del giorno una mozione con la quale si intende impegnare la Giunta regionale a ripristinare l’impostazione originaria del sito basilicatanet.it”. Lo rende noto il consigliere del Pd, Roberto Cifarelli che aggiunge: “Basilicatanet.it ha rappresentato, fino alla scellerata decisione di cambiarne i connotati, uno strumento di condivisione dell’attività dell’intera regione, e tale attività era nella disponibilità di cittadini, associazioni, organizzazioni, enti datoriali e istituzioni. In questi mesi sono state innumerevoli le voci di coloro che si sono lamentati per i cambiamenti e le restrizioni adottate chiedendo il ripristino della situazione quo ante. Gli stessi consiglieri di maggioranza hanno aggiunto le loro voci al già nutrito coro”. “Per questo – conclude l’esponente del Pd – ci sembra quantomeno urgente comprendere le ragioni di questo cambio di casacca e la necessaria verifica se quello che noi sosteniamo sia condiviso dalla stessa maggioranza. Diversamente sembra assistere ad una scientifica modalità di voler ridimensionare il ruolo delle minoranze al cospetto della esclusiva visibilità dell’attività del governo regionale”.

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Rispondi