Confronto UILT, FAISA – CISAL e UGL con l’Assessore Merra.

0

Dall’incontro con l’Assessore Merra e  con il Dirigente  del settore Ing. Arcieri, circa lo stato delle procedure di gara relative all’attribuzione dei servizi di T.p.l.su gomma, secondo quanto riportato  in un comunicato stampa a firma dei Segretari regionali UIL, FAISA – CISAL e UGL, rispettivamente: Cefola, Collangelo e Cappiello, sono emersi alcuni dati interessanti. L’Assessore Merra ha ribadito la volontà politica di procedere all’espletamento delle gare entro la fine dell’anno in corso.  L’ing. Arcieri, dirigente del settore, invitato dall’Assessore  a prendere la parola  ha illustrato lo stato dell’arte soffermandosi in particolare sia sulla questione delle clausole sociali che sull’idea di governance del trasporto pubblico locale. Le segreterie Regionali UILT, FAISA – CISAL e UGL  in merito  hanno ribadito quanto già comunicato in precedenza e cioè la previsione di una griglia di valutazione che attribuisca dei punti in più ai partecipanti alla gara che si impegnano sia ad assumere i lavoratori a tempo indeterminato che i precari.  A parere delle suddette OO.SS. essendo le unità lavorative attualmente impiegate insufficienti,  visti i turni spesso massacranti ai quali le maestranze sono sottoposte, il licenziamento del personale precario comporterebbe un ulteriore peggioramento delle condizioni lavorative con effetti deleteri sulla stessa sicurezza del servizio. Sempre in merito al rispetto delle clausole sociali, nello specifico degli “accordi di secondo livello” le OO.SS. hanno chiesto che anche in questo caso, nel bando di gara, vengano previsti  criteri di valutazione favorevoli a quei partecipanti alle gare che si impegnano a rispettare gli accordi di secondo livello per l’intera durata del contratto di affidamento dei servizi. L’Assessore e il  Dirigente dell’Ufficio Trasporti hanno recepito le istanze dei sindacati. Durante il confronto Il Dirigente dei trasporti ha informato le OO.SS. che sono consultabili sul sito della Regione i criteri individuati ai fini dell’attribuzione del personale ai singoli lotti di gara. Sul punto , le OO.SS, hanno ribadito il rispetto dei criteri fissati dal R.D. 148/31 e della prevalenza del servizio. Dopo aver analizzato questi temi il confronto, tra l’Assessore ai Trasporti e le parti sindacali UIL, FAISA – CISAL e UGL , si è spostato sulla governance del sistema di T.P.L. L’idea prospetta è quella di attribuire ad uno specifico soggetto giuridico, sul modello di quanto già avviene in altre regioni, le funzioni   di controllo, raccolta dati e gestione contratti di servizio, del sistema a tariffazione integrata e delle nuove tecnologie relative all’emissione di biglietti in formato elettronico. Le OO.SS. hanno condiviso l’idea espressa dalla Regione sollecitandone l’attuazione di concerto con l’espletamento delle gare. In merito ai tempi necessari all’espletamento delle gare  tanto l’ing. Arcieri quanto l’Assessore Merra  hanno sottolineato che entro giugno c.a. gli atti verranno trasmessi alla Stazione Unica Appaltante la quale provvederà, entro i tempi tecnici necessari, alla pubblicazione dei bandi. Il tempo stimato per l’espletamento e dell’attribuzione dei servizi è l’anno in corso. Sui tempi i Segretari Regionali hanno espresso qualche perplessità visto che la Giunta regionale aveva deliberato il 30  di novembre u.s. la data ultima entro la quale attribuire i servizi a mezzo gara. Per cui pur comprendendo le difficoltà insite nella procedura  hanno sollecitato il rispetto della nuova tempistica. Nell’incontro l’Assessore Merra ha affrontato anche alcune questioni relative al servizio ferroviario, Illustrando i vari interventi infrastrutturali già finanziati e da completare. I sindacati hanno condiviso l’impostazione della Regione sottolineando la necessità del completamento della linea ferroviaria Ferrandina Scalo – Matera prevedendone la prosecuzione verso Gioia del Colle, il completamento degli interventi sulla rete affidata a FAL srl, il potenziamento della Linea ferroviaria Metaponto – Potenza – Foggia. Più in generale è stata evidenziata la necessità di completare i progetti già avviati potenziando l’esistente evitando interventi in conto capitale che potrebbero tradursi dei costi di esercizio con effetti gravi per la finanza regionale e per gli stessi servizi di trasporto pubblico locale. Il confronto sul trasporto ferroviario ha toccato anche la scadenza, il prossimo anno, dei contratti di servizio con FAL srl e con TRENITALIA S.p.A. e la conseguente messa a gara dei servizi.  Su questo punto la proposta avanzata dalle OO.SS. è stata quella di procedere all’affidamento dell’intera rete ferroviaria, sia quella a scartamento ordinario che quella a scartamento ridotto a RFI e questo per le implicazioni in materia di sicurezza ferroviaria riveniente dall’istituzione dell’ANSFISA. Per quanto riguarda invece il trasporto i sindacati hanno proposto, ai fini della razionalizzazione del sistema e della integrazione tariffaria e intermodale, di ragionare sull’affidamento  ad un unico soggetto l’intero trasporto su ferro. Vista la quantità dei servizi ferroviari prodotti e la sovrapposizione delle reti ferroviarie, nello specifico sul tratto compreso tra Potenza Macchia Romana – Avigliano Lucania, l’affidare il servizio ad un unico soggetto potrebbe comportare  delle migliori economie di scala e un servizio ferroviario più efficiente.

Condividi

Sull' Autore

Gerardo Lisco

Capo Unità Org.Amm. presso Ferrovie Appulo Lucane Ha studiato Giurisprudenza presso Università degli Studi di Roma "La Sapienza" e Sociologia presso l'Università di Salerno

Rispondi