DA VICINI DI QUARTIERE AD AMICI… IN PIAZZA

0

di ROCCO PESARINI

 

Un tempo si chiamavano feste di quartiere. E oggi? Vada sempre per feste di quartiere.

Non sembra nemmeno di stare a Potenza” le parole di uno degli ospiti che hanno animato il ricco cartellone di eventi previsti per la prima edizione di Amici in Piazza 2021, festa di quartiere appunto, che si è svolta domenica 19 settembre nella bellissima e spaziosissima Piazza Albino Pierro.

Location il parco recentemente realizzato in piazza proprio su impulso e spinta dei residenti che, nell’ormai lontano dicembre 2017, presentarono una proposta progettuale di parco, adottata dall’allora giunta in carica De Luca e attuata, con modifiche, dalla presente amministrazione Guarente.

E con lo stesso spirito che portò quei residenti ad elaborare la proposta progettuale di parco, si è riusciti in poco più di 20 giorni – credo che si tratti, senza tema di smentita, di un piccolo record per un evento così – a fare una raccolta fondi per le spese, svolgere tutti gli adempimenti burocratici ed amministrativi del caso e realizzare un evento bello, partecipatissimo, affollato e permeato appunto su quei valori di amicizia, condivisione e partecipazione dal basso di cui la nostra città ha sempre più bisogno.

Sono stato parte attiva nell’organizzazione della festa e ne sono onorato ed orgoglioso.

Abbiamo messo su, ripeto in pochissimi giorni, un programma bello, ricco e coinvolgente che, dallo sport al cabaret, dall’intrattenimento dei bambini alla musica, dal fitness all’arte fumettistica, non ha scontentato nessuno: oltre al 1° torneo di calcio intercondominiale, lezione di zumba con Federica Vignola, danza con Danza Mania, attività per i più piccoli con Taaluma Party, concerto del gruppo Ritmo do Brasil e spettacolo finale di cabaret con il divertentissimo Gianluca U’ Sfiammat’.

Un gioco di squadra condotto dalla nascente Associazione Piazza Albino Pierro con la collaborazione dell’Associazione SonoricaMente, il patrocinio del Comune di Potenza – Assessorato alla Cultura ed il sostegno economico di buona parte dei residenti (da Piazza Albino Pierro e vie adiacenti fino a Macchia Giocoli e via Rocco Scotellaro), delle cooperative Domus e Prisma, delle attività commerciali della piazza Bar Santa Chiara, Panificio Delizie di Grano, SanGer Barber, Vittoria Assicurazioni, Maca Planner, Firefly, Talooma Party, Sweetie Candy Shop e Black Pepper.

Un ringraziamento speciale alla #sustainableSafetyandSecurityManagement di Umberto Gasperini, amico eccezionale e professionista assoluto e indispensabile per chi vuol realizzare eventi sicuri ed ecosostenibili in una giungla amministrativa e burocratica sempre più intricata, con un occhio sempre più proiettato alla tutela e sostenibilità ambientale.

La festa è piaciuta a tutti e siamo oltremodo contenti di averla organizzata, con tutta la sicurezza e le prescrizioni sanitare previste, in un momento particolare come quello legato alla pandemia ancora in corso.

Siamo assai contenti di aver anche movimentato l’economia degli addetti al settore della cultura e dello spettacolo, assai colpiti nell’ultimo anno e mezzo.

E, dulcis in fundo, siamo felicissimi di aver raccolto già una bella somma (durante la festa) e di continuare a raccogliere fondi per dotare Piazza Albino Pierro di un defibrillatore che potrebbe un giorno salvare una vita umana (anche se, ovviamente, l’augurio più grande è che, una volta comprato, installato e formato dei volontari della zona, esso rimanga inutilizzato).

Buona la prima potremmo dire. Ma siamo già in moto per tante altre idee e progetti.

W la vita di quartiere!

Condividi

Sull' Autore

Rocco Pesarini

Rispondi