DIETRO IL RIMPASTO VOLUTO DA DE RUGGIERI

0

Il rimpasto al Comune di Matera segna l’inizio delle manovre di posizionamento elettorale. Chi ha assunto il ruolo di punto di riferimento della coalizione, il Pd, ha chiesto ed ottenuto dal Sindaco di dargli agibilità già nella fase che precede le consultazioni, mandando un messaggio di un partito che si vuole porre al centro delle mediazioni, come pilastro della costruenda coalizione. Ma così facendo, Muscaridola  anziché avvicinare ha costruito le prime spaccature, prima con il tentativo, rinviato e poi confermato , di mettere, dicono “motu proprio” un esponente vicino all’Antezza, poi facendo fuori il rappresentante della componente di Chiurazzi, con l’idea sbagliata di indebolire e rendere ancillare il ruolo dell’esponente metapontino. Se di pilastro si tratta , è messo in momenti sbagliati e in posizione sbagliata e tale che rischia alla fine di rimanere isolato nella costituzione di una formazione ipoteticamente vincente.  Braia e Antezza stanno costruendo probabilmente la lista più forte, dato il radicamento che la famiglia ha a Matera città e tanto per non uscire di casa si discute se mettere a capolista Nunzia Antezza , consigliere uscente. Il loro orizzonte è il centro e la loro ambizione è fare di Matera il laboratorio per la rinascita dei moderati Renziani. Un successo spalancherebbe alla ex deputata le porte del Parlamento. Anche Chiurazzi, con il suo fido Spada, sta costruendo una lista,  con l’incognita della collocazione finale circa la quale Chiurazzi è  prudente e vede la sua collocazione in funzione delle possibilità che gli si aprono. Incoraggia questo fermento il fatto che la destra ha perso mordente in città. L’ex segretario della Lega punta a raccogliere la dissidenza, in fratelli d’Italia invece si punta a contrastare Caiata , indigesto, forse anche per via di uno stupido campanile sportivo, il nome che puntualmente esce avanti è quello di Tito di Maggio , prezzemolo in tutte le salse, che però non rappresenta certamente il nuovo, come potrebbe essere il nome di Buccico figlio, che molti vorrebbero come capo della coalizione ma che la nomenclatura di destra contesta. Nicola Benedetto è al lavoro per fare die liste, il che la dice lunga sulla intenzione di giocarsi a Matera la partita in chiave personale, diventando  il crocevia di ogni iniziAtiva vincente.Tra cinque stelle , Verdi e sardine si cerca un dialogo, aiutato dal fatto che l’ambientalismo può essere il terreno neutro su cui costruire una alternativa. Più che di movimenti, si tratta allo stato di ..convulsioni.  Il vero vincitore finora è proprio il Sindaco che guarda lo spettacolo dall’alto e non esclude che qualcuno sia costretto a citofonargli in caso di bisogno. De Mita fa testo Rocco Rosa

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento