E’ IL GIORNO GIUSTO PER FARE FESTA

0

ROCCO SABATELLA

La seconda stagione consecutiva di sofferenza si potrebbe chiudere in gloria oggi al Viviani, inizio alle ore 17,30, se la formazione di Arleo riuscirà a conquistare almeno il risultato di parità contro la Juve Stabia. Ma Arleo non si accontenta prima di scendere in campo del risultato di parità e chiederà alla sua squadra un’altra bella prestazione per dare seguito al momento favorevole e per chiudere definitivamente questa stagione che non ha regalato tante soddisfazioni. “ Tutto sommato abbiamo vissuto una settimana tranquilla dopo la vittoria con la Turris.- sono le parole di Arleo che aggiunge:”  Ma questo non ha significato che abbiamo abbassato la guardia in vista del match con la Juve Stabia. E nostra ferma intenzione chiudere definitivamente il discorso salvezza e per questo punteremo al successo contro una nostra rivale di tante battaglie. Questo per regalare ai nostri tifosi un’ulteriore soddisfazione a cui essi ci tengono in maniera particolare. Veniamo da una serie di prestazioni di ottima qualità senza essere riusciti a raccogliere quello che avremmo meritato, ossia i tre punti. Il che mi fa dire che, con un pizzico di attenzione e di fortuna in più, avremmo potuto addirittura agganciare il treno dei play off. Il Potenza non batte la Juve Stabia in casa dal 2009? Vuol dire uno stimolo in più perché un allenatore potentino possa riuscire a far terminare oggi questa lunga serie di assenza di successi contro le vespe campane. Chiudere la stagione casalinga con una vittoria tanto desiderata dai tifosi, sarebbe la ciliegina sulla torta. Per questo non vogliamo accontentarci del pareggio che pure ci sarebbe utile per salvare la categoria”.  Non sarà certamente un’impresa agevole per tutta una serie di motivi.  Sia perché i campani inseguono il miglioramento della posizione di classifica, sia perché non fa mai piacere soccombere di fronte al Potenza.  La Juve Stabia è reduce da un successo e due pareggi e sembra attraversare un periodo di buona forma che vorrà confermare anche al Viviani. Per la verità questo torneo di altri e bassi non ha soddisfatto per niente dirigenza e tifosi. Solo la partecipazione ai play off con buoni risultati potrà mitigare la delusione che serpeggia tra i tifosi. Che oggi sosterranno la squadra contro un avversario che non deve avere assolutamente la meglio.  Rientrano dopo la squalifica Bucolo e Cargnelutti, ma sarà assente il protagonista di Torre del Greco, ossia l’attaccante Romero colpito dal grave lutto della perdita della madre.  Ritorna in campo dall’inizio anche Cuppone e Arleo non muta il modulo tattico usato a Torre del Greco. Quindi Marcone in porta, poi Matino, Cargnelutti, Gigli e Coccia in difesa,  Sandri e Ricci in mezzo al campo e poi Guaita, Costa Ferreira e Salvemini a supporto di Cuppone che vuole ritornare ad essere protagonista. Con lo stesso sistema tattico si dispone la Juve Stabia che deve fare a meno del suo bomber Eusepi alle prese con qualche problema di doping, in attesa di sospensione. In attacco Novellino fa affidamento sulle mezze punte come Stoppa e Bentivegna che non danno punti di riferimento ai difensori rossoblù. Ancora un arbitro siciliano ed è la terza volta di fila ad arbitrare il Potenza. E Gemelli di Messina.

Condividi

Sull' Autore

Rocco Sabatella

Rocco Sabatella...

Rispondi