ENZO CURSIO, SAREBBE UN NOBEL BEN DATO!!!

0

La candidatura di Enzo Cursio al Nobel per la pace è già di per sé un onore per l’interessato, , per Tramutola che gli ha dato i natali, per la Fondazione  Città per la pace , di cui è amministratore e per la Basilicata, che su questi temi si è distinta per una forte, unitaria e indiscussa solidarietà verso i migranti e soprattutto verso la fascia più debole della popolazione di paesi in miseria. La candidatura è avvenuta da parte di chi conosce bene Cursio, ne apprezza le grandi doti organizzative, la sensibilità verso i temi della sicurezza alimentare, la sua grande capacità di tessere relazioni capaci di rafforzare la cooperazione internazionale su temi importanti: probabilmente il suo maggiore successo è stato il Symposium sul disarmo nucleare, iniziativa presa insieme col placet di Papa Francesco e che è stata capace di coinvolgere tutti i premi Nobel per la Pace, oltre che le Nazioni unite, ovviamente. Mairead Maguire, premio Nobel pere la pace nel 1976 ha voluto così dare testimonianza del lavoro realizzato da Cursio non solo per le iniziative intraprese ma per quel lavoro importante, oscuro e silenzioso che ogni giorno porta avanti sui temi della cooperazione, dell’assistenza e della integrazione. La stessa Maguire ha dichiarato “ di essere sicura  che la candidatura di Cursio  sia in linea con i criteri e gli intenti individuati  da Alfred Nobel quando istituì il suo premio per i Campioni della Pace”. Cursio c, come si diceva, è amministratore del progetto lucano portato avanti da Betty Williams: la fondazione Città per la pace, che si articola tra Scanzano e Sant’Arcangelo  e che accoglie  oltre 300 rifugiati e richiedenti asilo. Sotto la sua guida, questo progetto di accoglienza, ha adottato il modello dell’accoglienza diffusa sotto lo slogan “accogliamo i rifugiati per costruire un mondo migliore”. Questa dell’accoglienza diffusa è stata poi presa a modello dalla task force della basilicata per affrontare, più in generale, il problema dell’accoglienza dei migranti e già in molti paesi lucani va avanti , con esiti positivi, la sperimentazione come modello di integrazione.
Come si sa le candidature, formulate dai Premi Nobel in carica e da altre rilevanti personalità, vengono sottoposte al Comitato norvegese per i Nobel entro il 1 febbraio di ogni anno. In bocca al lupo ad un talento vero della Basilicata.

Condividi

Sull' Autore

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa
Online dal 22 Gennaio 2016
Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall’agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line ” talenti lucani”, una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell’opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.


Lascia un Commento