FONDI EUROPEI, LEVATA DI SCUDI IN COMMISSIONE: LA PARTECIPAZIONE MESSA SOTTO I PIEDI

0

Levata di scudi delle forze imprenditoriali e sindacali sull’ennesima esclusione, operata dalla Giunta regionale, da decisioni programmatiche importanti che riguardano I fondi europei e per l’utilizzo dei quali il coinvolgimento delle stesse forze è un passaggio obbligato voluto dalla stessa Unione Europea. L’irritualità della decisione di mandare il programma Fers e Fse a Bruxelles, motivato dall’urgenza, non convince I componenti della seconda commissione , organismo che ha ascoltato ieri il direttore generale della programmazione Morvillo per avere spiegazioni su questa anomalia di una certa gravità. Nella riunione c’è stato un corso di proteste da parte di tutti I convenuti, dai Sindacati Cgil, cisl e Uil, alla Confindustria, alla Confapi, alla Alleanza delle Cooperative alla Confartigianato, alla Confimi. Per la Confindustria , Margherita Perretti ,che ne è vicepresidente, è stata tranchant:  “Ci rifiutiamo di intervenire ex-post e ratificare quanto già fatto senza il dovuto nostro coinvolgimento. Tutto cade in un delicato momento socio-economico, con tante risorse in arrivo che non possiamo permetterci di non utilizzare. Diventa fondamentale trovare il metodo migliore per avviare l’interlocuzione con il partenariato”.Non meno dura la linea di cgil,cisl e uil : Il mancato coinvolgimento del Partenariato – è stato sottolineato in maniera unanime da Michela Carmentano per la CGIL, Luana Franchini per la CISL, e Vincenzo Tortorelli per la UIL – è un fatto inaudito, mai accaduto prima, che avrà effetti inevitabili sulle politiche messe in campo. Ci troviamo dinanzi ad un atto gravissimo irrispettoso dei regolamenti. Come si può immaginare di utilizzare risorse per lo sviluppo, la coesione, l’inclusione – hanno sottolineato i tre sindacalisti – senza partire dall’ascolto delle parti sociali e di tutti i componenti del Partenariato, che sono i diretti protagonisti della vita della comunità regionale, ciascuno nel suo ambito?”. La richiesta rivolta con forza da tutte e tre le sigle sindacali alla Giunta è di “Predisporre tempestivamente le line strategiche per l’impiego dei fondi e per consentire al partenariato di esercitare la propria funzione. “Diversamente provvederemo a segnalare i fatti alla Commissione Europea e alla Presidenza del Consiglio dei Ministri”. Dello stesso tono gli interventi di Confapi, alleanza per le cooperative, Confimi e confartigianato al punto che lo stesso consigliere Coviello ha ammesso che c’è stato un deficit di coinvolgimento e che è necessario porvi rimedio. Alla fine il presidente della Commisisone Braia ha chiuso i lavori rendendo noto che invierà un documento al presidente Bardi su quanto emerso dalle audizioni evidenziando, in particolare, l’invito unanime al ritiro della delibera. “Al presidente Bardi farò presente la necessità di riportare, immediatamente, nell’alveo della regolarità procedurale indicata dai Regolamenti comunitari con l’istituzione e il coinvolgimento ufficiale del Partenariato.

Condividi

Sull' Autore

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Rispondi