IL PICERNO FA SUL SERIO. I PLAY OFF A PORTATA DI MANO

0

Se il Picerno batterà il Taranto domenica prossima, si confermerà almeno al decimo posto e parteciperà ai play off.  Questo significa che la squadra di Colucci è arbitra del suo destino e non deve aspettare notizie dagli altri campi. O meglio li dovrà aspettare solo per avere la definitiva certezza del posto conquistato dopo l’ultima giornata. Gli ultimi tre posti della griglia play off, quelli che vanno dall’ottavo al decimo posto sono ancora in bilico e interessano, oltre al Picerno,  la Turris e il Foggia che sono appaiate a quota 49 punti e la Juve Stabia a 48 punti.  Allo stato attuale nella classifica avulsa tra le prime tre è avanti la Turris che è ottava, seguita dal Foggia nono e dal Picerno decimo. L’ altro verdetto del girone C che sarà emesso domenica prossima riguarda la lotta per il secondo e terzo posto tra Catanzaro e Avellino a 64 punti e il Palermo a 63 mentre nel play out tra Paganese e Andria, saranno i pugliesi, matematicamente terzultimi, ad avere un doppio vantaggio: ossia che si salvano con due pareggi e che giocano la gara di ritorno in casa. La Fidelis Andria, ancora una volta deludente, non è riuscita battere il Monterosi vanificando la concreta possibilità di evitare il play out con la Paganese. Perché vincendo ieri e poi domenica prossima a Monopoli con la contestuale sconfitta della Paganese a Torre del Greco, avrebbe avuto i punti necessari, ossia nove, per far sì che il play out non fosse disputato.  Tornando al Picerno da dire che, con grande autorità,  ha chiuso gli impegni esterni della stagione regolare andando a vincere sul campo della Paganese. La squadra di Colucci voleva il successo e ha fatto di tutto per ottenerlo anche se di fronte aveva un avversario affamato di punti con i quali cercare di scavalcare la Fidelis Andria. E nemmeno il ritorno di Di Napoli sulla panchina ha portato i frutti sperati. Il Picerno è partito molto bene passando in vantaggio con Senesi e raddoppiando con Reginaldo. Nella ripresa, forse è calata un po’ di concentrazione che ha permesso alla Paganese la rimonta con Guadagni e Iannone. Ma la formazione di Colucci non ha mollato e ha fatto di tutto per tornare avanti nel punteggio. E al quinto minuto di recupero Parigi, imbeccato da Senesi, ha dato i tre punti necessari per rientrare nei play off. Una bella prova di tutta la squadra elogiata dal direttore generale Greco che però mastica amaro per non aver potuto festeggiare già ieri la certezza di giocare i play off:” con i tre punti che ci sono stati tolti dopo l’esclusione del Catania saremmo già entrati negli spareggi per la promozione in B. Siamo partiti molto bene dominando nel primo tempo e poi abbiamo sofferto il ritorno della Paganese. Ma la squadra ha reagito costruendo azioni offensive pericolose e ha cercato la vittoria fino al termine. Adesso ci aspetta la gara con il Taranto con il quale abbiamo battagliato duramente la scorsa stagione per ritornare in serie C. Noi ce la metteremo tutta per conquistare i tre punti e dare al presidente Curcio e ai nostri tifosi la grande soddisfazione di partecipare ai play off”.

Condividi

Sull' Autore

Rocco Sabatella

Rocco Sabatella...

Rispondi