IL POTENZA SUL MERCATO FA SUL SERIO

0

Giovanni Benedetto

Il Potenza ha ripreso gli allenamenti martedì e tranne qualche positivo sono tutti presenti, compreso Leo Guaita e Costa Ferreira che, dopo il lungo infortunio, si sono aggregati al gruppo per farsi trovare pronti ai nastri di partenza.
La data di ripresa del campionato è slittata al 16 gennaio ed anche questo appuntamento è in forse a causa dell’aumento dei calciatori positivi.
Attualmente il numero di calciatori di lega pro affetti da Covid si attesta intorno al 15% su un numero di tesserati di 1700.
Una cifra considerevole che ha posto in allarme persino i vertici della lega che domani  riunira’ il consiglio direttivo per valutare la situazione epidemiologica e decidere un ulteriore slittamento della prima gara dell’anno.
Una seconda proroga gioverebbe alla società del Potenza il cui cantiere aperto richiede tempo per costruire una squadra composta da calciatori che deve coprire i ruoli richiesti da Trocini e allo stesso tempo trovare idonee sistemazioni per chi ha già la valigia pronta.
Nella lista dei partenti ci sono Baclet, Coccia, Bruzzo e Maestrelli, Sessa, mentre rimane incerta la posizione di Marcone.
Un raggio di sole si è visto oggi al Viviani; si sono uniti alla compagine di Trocini anche i nuovi acquisti Zampano e Dkidak che formeranno rispettivamente la coppia di destra e sinistra della retroguardia rossoblu’.
Dkidak, olandese di Amsterdam,  classe 2000, esterno sinistro, lo scorso anno ha vinto il campionato con il Como di Serie C girone A,  assicurando 26 presenze ed ha esordito in Coppa Italia quest’anno con i lariani nel match contro il Catanzaro.

Zampano             Dkidak

Giuseppe Zampano, classe 93, è  un giocatore prevalentemente di fascia destra con spiccate doti offensive, proviene dall’Andria e negli ultimi sette anni ha giocato sei campionati nella serie cadetta.
I tifosi aspettano un altro acquisto che potrebbe essere determinante per le sorti del Potenza in questi mesi decisivi, e si tratta del goleador Saveriano Infantino.
La società in questi caldi giorni di mercato lavora a testa bassa e bocca chiusa e possiamo solo riportare i rumours che circolano secondo i quali Infantino ha promesso di sposare il progetto del Potenza e sarà in città già nei prossimi giorni.
Inizia male l’anno nuovo invece per la società del Catania che oltre ai guai societari per il fallimento e l’esercizio provvisorio in attesa di un nuovo proprietario, sarà ulteriormente penalizzato sul campo.
Il Tribunale Federale Nazionale discuterà il deferimento, che si riferisce all’inadempienza federale di ottobre, nelle prossime settimane;  rischia di essere penalizzata da 2 a 4 punti in classifica.

Punti che si andrebbero ad aggiungere ad altri due gia’ sottratti per pagamento in ritardo degli emolumenti dei tesserati del mese di giugno e luglio scorso.

Condividi

Sull' Autore

Giovanni Benedetto

Mi sono occupato per 40 anni prima in Rai e poi in Rai way dell' esercizio degli impianti alta frequenza della Rai in Basilicata. Per vent'anni in qualità di quadro tecnico sono stato responsabile del reparto di manutenzione degli impianti alta frequenza: ripetitori, trasmettitori tv e mf, ponti radio e tutti gli impianti tecnologici connessi. Ho presieduto tutta la fase della swich-off analogico- digitale della rete di diffusiva della Basilicata. Nel 90 per tre mesi come tecnico della Rai Basilicata ho lavorato al centro , ibc, di Saxa Rubra, per inoltrare i segnali televisivi e radiofonici provenienti dai dodici stadi accreditati ai mondiali 90, attraverso i ponti radio e i satelliti in tutto il mondo. Fuori dal mondo produttivo, mi sento un cittadino libero e curioso, che osserva con attenzione la realtà che mi circonda. Attento al comportamento della politica e delle istituzioni e alle decisioni che esse assumono e che incidono sul nostro destino , sensibile ai fenomeni e ai cambiamenti che attengono la nostra società: comprese le virtù e le miserie che essa esprime; sempre raffrontando il presente col passato per schiarire meglio la visione del futuro.

Rispondi