LA LEGA IN BASILICATA E I CERCATORI DI TARTUFO

0

Può anche darsi che a Roma si trovi un accordo per  andare tutti assieme, ma è scontato che la destra se vuole fare convoglio in Basilicata deve mettere davanti il carro della Lega e lasciargli la guida della carovana. Non solo perchè sono i più forti dal punto di vista del consenso elettorale, ma perchè comunque sono i più giovani e pronti per l’avventura di cambiare la classe politica della Basilicata. Piaccia o non piaccia ( la seconda per me) la lega anche in Basilicata ha scaldato i cuori del moderatismo e del conservatorismo e si pone , alla stregua del Movimento 5 stelle, come una forza di rinnovamento , non compromessa col passato e determinata giocare un ruolo di primo piano.  Le condizioni che i rappresentanti locali della Lega hanno posto, insieme alla vis polemica che hanno mostrato (anche con qualche bersaglio sbagliato visto che l’esponente  di F.lli d’Italia dal punto di vista dell’opposizione al sistema è stato sempre inappuntabile e coerente) dimostrano che l’obiettivo primario è la cattura della base dell’elettorato di centrodestra non già il ripristino di una coalizione di centrodestra.  E per un partito che qui solo qualche tempo fa era inesistente, arrivare a contare quanto contano insieme tutte le altre forze dello schieramento, è segno che questo obiettivo è a portata di mano e potrebbe paradossalmente essere messo in crisi proprio da accordi di coalizione che appannassero questa identità che il partito di Salvini  in Basilicata è riuscito a darsi. Da questo lato la battaglia è già vinta perchè senza un lasciapassare della Lega personaggi del centro destra che hanno avuto stagioni politiche molto avventurose non possono sbarcare in nessun porto e sono talmente indeboliti che la stessa Lega si chiede se siano un valore aggiunto oppure un costo elettorale da pagare. Ora la domanda seria è questa: Salvini pur di avere la Presidenza della Regione è disposto a rimettere in circolo un ceto politico che è sull’orlo della scomparsa, o non considera più conveniente giocarsi il tutto per tutto, sapendo che la base potrebbe persino premiarlo oltre misura? Per un partito che è passato,  a livello nazionale dal 18 al 30 per cento in due mesi, è proprio impensabile il raggiungimento di una soglia di competitività paragonabile ai cinque stelle e a quel che resta del centrosinistra, che non passi da un’ammucchiata indistinta nella quale i cercatori di tartufo che hanno bazzicato molte boscaglie trovano nuove occasioni per emergere.?  Sono questi i ragionamenti politici che vengono fatti, al di là delle chiacchiere sui nomi. Coalizione a trazione leghista significa coalizione alle condizioni di ingaggio dettate dal partito di Salvini. Su questo , nonostante la stagione anomala, non ci piove. Rocco Rosa

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento