L’EUROPA AIUTA IL FALSO BIO E AZZOPPA LE VERE AZIENDE DEL SETTORE

0
Il nuovo regolamento europeo sul biologico è una mazzata per quei Paesi come l’italia che avevano parametri stringenti su sostanze non compatibili con la produzione “bio”. Ed è una mazzata per una regione come la Basilicata che sul “bio” sta organizzando il terzo tempo della sua storia agricola. Praticamente non c’è una verifica iniziale sull’appartenenza ad una certa categoria di biologico, ma se un prodotto denominato bio viene trovato con soglie di pesticidi superiori alla norma e determinati da frode internazionale o comportamento negligente dell’operatore, questo prodotto perde il suo status di “bio” ma potrà essere commercializzato come prodotto convenzionale. Il nuovo regolamento sul biologico NON SOLO è UNA OCCASIONE PERSA, MA danneggia in modo particolare i produttori e i consumatori italiani, perché viene  intaccato il sacrosanto principio del residuo zero nei prodotti  biologici”.
L’Italia potrà mantenere in vigore la normativa che garantisce il residuo zero sui  prodotti biologici italiani, ma non potrà impedire l”invasione nel mercato italiano dei prodotti con marchio bio, ma con tracce di pesticidi o fitofarmaci proveniente da altri Stati membri. E una beffa per il nostro settore che così rischia di subire una forte concorrenza dai prodotti esteri meno garantiti ma che avranno la possibilità di poter utilizzare il bollino biologico. Occhio dunque all’etichetta, nella speranza che il Governo italiano voglia portare avanti una campagna di informazione su come scegliere un prodotto bio, come leggerne l’etichetta, a che cosa guardare e come leggere l’origine del prodotto. Le regioni chiedano un intevento del ministero dell’agricoltura su questa questione. E la Basilicata , che su questo settore ha lavorato bene, organizzi la difesa delle proprie aziende, cominciando a far capiure che mangiare lucano è importante per la salute. r.r.
LEGGI ANCHE
https://www.talentilucani.it/finalmente-finisce-far-west-del-falso-biologico/
Condividi

Sull' Autore

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa
Online dal 22 Gennaio 2016
Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall’agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line ” talenti lucani”, una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell’opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.


Lascia un Commento