LO SVILUPPO NON CORRE SUI TRENINI

0

E’ del tutto evidente che la questione della prosecuzione della Ferrandina- Matera  deve essere chiarita dall’assessore regionale ai trasporti, l’arch.Merra, anche per fugare ogni equivoca interpretazione di quella sua frase inserita nel comunicato sulla necessità di collegare Matera con la stazione di La Martella attraverso una infrastruttura leggera, che ai più ha significato il passaggio dalla linea a scartamento normale a quella a scartamento ridotto delel FAL.  Se è così, l’incontro tra regione e AD di Rete Ferroviaria Italiana spegnerebbe sul nascere ogni aspettativa di chi  invocava una soluzione diversa per una linea che dovrebbe servire a dare impulso alle attività economiche della val Basento. Tutto lascia pensare che quella frase sul collegamento tra La Martella e la stazione di Matera, sia la certificazione del doppio scartamento e quindi dell’esclusivo utilizzo della tratta Ferrandina Matera solo per i passeggeri. Ora , giustamente il consigliere Luca Braia, che aveva presentato una mozione sulla questione e che aveva avuto la soddisfazione di raccogliere intorno ad essa la volontà unanime del Consiglio regionale, non vede nel comunIcato della Merra un comportamento coerente rispetto alla risoluzione votata che doveva portare RFI a progettare l’uscita dall’isolamento di Matera, che dura da 150 anni, e che permetterebbe a cittadini e turisti di viaggiare in libertà sulla rete nazionale. Senza contare  le imprese della provincia di Matera che potrebbero diventare competitive e le aree industriali Val Basento, La Martella e Jesce attrattive.  “Credo che l’omissione sia grave – lamenta Braia – se nemmeno le risoluzioni dei due Consigli, quello provinciale e quello regionale hanno smosso l’inerzia di questo Governo regionale. Ci si vanta di risultati che invece sono eredità della passata legislatura, e si rimane incapaci di chiedere, oggi come non mai, con le risorse economiche a disposizione anche del Pnrr, il diritto alla mobilità delle persone come delle merci di Basilicata. È grave sentir parlare ancora di trasferimento leggero senza decidere sulla connessione nazionale, quasi a dover giustificare l’assurda scheda per il Recovery di 234 milioni di euro che è stata inviata al Governo nazionale, per collegare Matera La Martella a Matera Centrale che, nella risoluzione approvata da tutto il Consiglio regionale, è stata definita un errore e tale infatti rimane”.

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Rispondi