MONSIGNOR LIGORIO E L’INDEGNA GAZZARRA

1

Io personalmente ho visto il gesto pubblico del Vescovo di Potenza Mons Ligorio  non come un atto di egoismo ma come un esempio di altruismo. Un modo per indicare la strada giusta al suo popolo che è quella di aver fiducia nella scienza e nella medicina, sconfiggendo ignoranza, superstizione e insidie qualunquistiche. Chi ha voluto vedere un privilegio non solo è in malafede ma oltraggia la evidente buona fede di una persona che ,proprio rendendo pubblica l’immagine della sua vaccinazione , voleva essere d’esempio. Che poi sia stata opportuna o no  è un altro discorso e ognuno la può pensare diversamente. Ma montare una gazzarra su una presunta discrezionalità, o sul vaccino dei vip, o su corsie preferenziale non solo è indice di un gretto provincialismo, ma è anche un volgare strumentalizzazione di un fatto innocente. Che poi la Regione apra una indagine, è assurdo perchè lo stesso motivo che ha indotto Mons.Ligorio a vaccinarsi, dovrebbe indurre il presidente della Regione a fare lo stesso, atteso il fatto che non tutti sono pronti a vaccinarsi e che dare l’esempio è indispensabile per lo stesso buon esito della  campagna vaccinale. Un ragionamento del genere anzi dovrebbe spingere chi ha il compito di interpretare l’opinione pubblica a chiedere che le persone che più hanno influenza in Basilicata, diano un messaggio forte sulla necessità di vaccinarsi e non saranno due o dieci fiale tolte dalla graduatoria degli aventi diritti a  inficiarne l’esito , ma anzi serviranno ad assicurarne lo sbocco positivo.  Questo episodio conferma ancora una volta il fatto che in questa regione si coltivi la divisione, la disunione e la polemica ed è bene che chi ne ha la responsabilità della guida non si lasci fuorviare da quello che pensano i social ma parli in maniera autorevole e con il buon senso di chi sa vedere le cose dall’alto. I privilegi, le scorciatoie, gli egoismi personali e di gruppo, gli abusi clientelari sono ben altro. Non passiamo come quelli che vedono la pagliuzza e non la trave. Rocco Rosa

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

1 commento

  1. Avatar
    Emanuele Labanchi il

    A proposito della “indegna gazzarra”, ritengo non si tratti nè di egoismo nè di altruismo nel caso di specie come in altri casi analoghi non rispettosi delle vigenti norme in materia. Troppo comodo dare l’esempio in questo modo, con una sorta di privilegio e corsia preferenziale per chi, in umiltà e spirito di servizio, può ben ed anzi dovrebbe attendere il suo turno, dando comunque un esempio ben diverso…
    Per De Luca, Presidente della Regione Campania, per l’Arcivescovo di Potenza, e per altri come loro sarebbe stato, a mio parere, più opportuno …dare precedenza ad altri…come da dispozizioni vigenti.

Rispondi