PALAZZINA LAF : SORPRUSI E MOBBING ALL’EX ILVA. IL FILM DI RIONDINO

0

PALAZZINA LAF – Film di Michele Riondino – Sarà presentato, presso la Festa del Cinema di Roma 2023, Grand Public, nel periodo 18 e 29 Ottobre. Grazie e bravo a Michele Riondino che, nella sua opera prima da regista, ha dimostrato l’attaccamento alla sua città con il film PALAZZINA LAF. Era importante che l’Italia tutta e la Comunità Europea conoscessero i grandi e gravi soprusi psicologici subiti, a fine anni ’90, da 79 lavoratori, impiegati qualificati, in un periodo in cui la democrazia, a tutti i livelli, forse, vacillava. Complimenti al neo regista ed a tutto il cast, di qualità, che ha interpretato questo lavoro dagli spunti drammatici. In passato era il tempo, quasi un secolo, di solito, che occorreva per restituire le verità sia dal punto di vista sociale e sia storico. In questo caso accaduto, quasi nel presente, alla fine del secolo scorso, la verità con la condanna dei proprietari dell’ILVA e di
alcuni dirigenti, i tempi si sono accorciati. La gravità dell’accaduto all’interno degli uffici della palazzina Laminatoio a Freddo, ad appena 50 anni dalla Repubblica, sono i casi più gravi di vessazione subiti da lavoratori qualificati. Nelle sentenze di primo e secondo grado, oltre alla condanna, fu inflitta, per la prima volta, anche quella per “mobbing”. I lavoratori furono relegati,
senza alcuna mansione, in stanze vuote con una sola sedia, senza telefono e pagati, per non far niente, per l’intera giornata di lavoro: otto ore e mezzo. Era importante che il risultato di questa storia fosse raccontata per il bene della democrazia. Il testo del film è stato scritto da Michele Riondino e Maurizio Braucci. Nel cast degli attori, oltre allo stesso Riondino, figurano anche Elio Germano, Vanessa Scalera, Domenico Fortunato ed altri. Le musiche sono state curate da Diodato. E’ questo un film che lascerà un segno nel mondo del lavoro e sindacale.  (MICHELE SANTORO)

Condividi

Sull' Autore

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Rispondi