PITTELLA UFFICIALIZZA LA POSSIBILI LISTE

0

Il tempo delle interlocuzioni è finito, se pure ci sono state, e Pittella ha deciso di presentare i suoi compagni di viaggio in questa avventura ai limiti dell’impossibile: che è la sua squadra di giunta, con persone che si sono fatte valere e con alleati storici, i quali nonostante gli alti e bassi neri rapporti col Governatore ,sono risultati affidabili e sicuri: in primis i centristi Pace e Galante , e quindi i socialisti ed i verdi. Dal quel versante ci sono anche più Europa, non presente oggi alla riunione ma che con Molinari hanno assicurato di viaggiare nella stessa direzione. A conti fatti ,Marcello Pittella è in grado di presentare almeno 7 liste, una del Pd con Polese e Cifarelli capolista nelle due province, l’altra con Robortella e Braia, la terza messa su da de Filippo con Castelgrande e un esponente materano da scegliere, la quarta dei socialisti, la quinta dei Verdi, la sesta  (una lista civica,  a Potenza e Matera) e poi la lista di Progetto Popolare di Pace e Galante. Oltre naturalmente la lista del presidente che avrà face nuove e molti sindaci. Una potenza di fuoco affatto indifferente , anche se ovviamente , dimezzato rispetto a cinque anni fa. Ma qui l’ obiettivo non è più il 67 per cento, ma un più modesto trenta, trentadue per cento ottenibile in base al fatto che una cosa è il voto di opinione ( oggi largamente premiante dei cinque stelle con il 39 per cento) e l’altra è il voto alla persona. Insomma, ufficializzando questo schieramento , Marcello Pittella ha voluto dire due cose: la prima è che sulla presidenza non recede, perchè la solidarietà che gli è mancata nei momenti cruciali  lo esime dal fare il capro espiatorio ed il grande gesto di rinuncia,. L’altra che se gli altri vogliono perdere si accomodino pure, perchè se è vero che con quei quindicimila voti di Leu e con i diecimila di Lacorazza si può andare con una certa sicurezza verso la vittoria del centrosinistra, è pur vero che andando separati i più deboli pagheranno per tutti. E quanto sia difficile raccogliere i voti a questa tornata lo dimostra il caso di un consigliere che dai primi contatti con alcune famiglie che una volta lo portavano in trionfo ne è uscito stravolto , a dimostrazione che quest’autunno politico  le foglie che sono cadute sono più numerose di quanto si pensasse. Un vento di bufera che non accenna a placarsi. Rocco Rosa   FOTO UFFICIO STAMPA BASILICATA

Condividi

Sull' Autore

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento