POTENZA, A FRANCAVILLA PER PUNTARE AL SUCCESSO

0

 

ROCCO SABATELLA

Non c’è due senza tre. E’ quello che si augura il Potenza per l’impegno odierno in posticipo, inizio ore 14,30, rispetto alle altre gare del girone C giocate tutte ieri, sul campo della Virtus Francavilla. Dove per tre si intenderebbe il numero di vittorie consecutive se la squadra di Raffaele riuscisse nell’impresa della conquista dei tre punti. Un’impresa sicuramente possibile e non solo perché la squadra allenata da Calabro dovrà fare a meno di ben quattro titolari tra squalifiche e infortuni ma
essenzialmente perché il Potenza vive un momento molto positivo sia sotto l’aspetto psicologico dopo i successi con Turris e Taranto che sul piano tattico e tecnico nella capacità di stare in campo compatto, equilibrato e con la cattiveria agonistica necessaria per l’obiettivo primario che il Potenza deve raggiungere al più presto. Non spaventa il Potenza la circostanza che la Virtus Francavilla ha fatto ben trentadue punti dei trentotto complessivi che ha in classifica sul suo campo a dimostrazione di come sia complicato per chiunque affrontare i pugliesi su un terreno dalle dimensioni ridotte che i giocatori di casa conoscono troppo bene rispetto agli avversari. Il Potenza deve essere capace di saper sfruttare le assenze tra i pugliesi ma evitando di pensare che la gara sia meno complicata per questo fattore. In fondo la Virtus Francavilla in campo andrà con undici giocatori e chi sarà chiamato a sostituire gli squalificati e gli infortunati moltiplicherà gli sforzi per
farsi trovare pronto e non far assolutamente rimpiangere gli assenti. Sul piano tattico le due avversarie odierne si schierano a specchio con l’identico modulo tattico visto che Calabro è un cultore del 3/5/2. Il che significa che si prospetta una partita nella quale chi prenderà il sopravvento in mezzo al campo e sulle corsie esterne avrà un bel vantaggio nella gestione del gioco ed aumenterà le chances di successo. Per il Potenza è stata una settimana fluida nella quale si è potuto lavorare con grande serenità e senza eccessivi problemi nel gruppo squadra. Come ha confermato in conferenza stampa Raffaele: “questa settimana abbiamo lavorato bene con la solita voglia, dopo aver trovato, finalmente, due vittorie di fila. Ciò ci ha dato la consapevolezza di aver superato un momento non brillante. E’ una gara tosta perché affrontiamo un avversario che in casa ha fatto 32 punti e quindi bisogna fare una prova maiuscola, di grande attenzione, dobbiamo sbagliare il meno possibile ed essere propositivi come a Torre del Greco. Essendo uno scontro diretto il peso specifico va oltre la singola gara, incide sulla classifica e sul morale. Per questi motivi non dobbiamo sbagliarlo. Non abbiamo mai sottovalutato nessun avversario e non faremo l’errore di pensare che la gara con il Francavilla sia diventata più agevole perché a loro mancano quattro giocatori. La nostra intenzione è quella di fare la partita per conquistare i tre punti. Non possiamo fermarci perché la continuità dei risultati diventa fondamentale. Bisogna aspettare ancora qualche giornata per parlare di proiezione di classifica per noi. Posso solo dire che il mese di marzo potrà essere indicativo visto che faremo 5 gare, di cui tre in casa, in 22 giorni. Più punti fai in questo ciclo e più diventa agevole per noi andare ad affrontare le altre gare che restano da giocare”. Raffaele ha detto che deve risolvere solo un paio di dubbi sulla squadra da mettere in campo. Out Caturano per squalifica, al suo posto rientra Murano a fare coppia con Di Grazia. Davanti a Gasparini, Girasole, Sbraga e Armini con Legittimo che si candida al rientro, Gyamfi e Hadziosmanovic esterni. I dubbi riguardano il centrocampo per le condizioni di Cittadino che si è allenato poco. Sicuri sono Talia e Del Pinto. Il ballottaggio è tra Laaribi e Cittadino. Tutti gli altri, ad eccezione di Rillo alle prese con il problema al menisco, sono disponibili. Nella Virtus Francavilla out Avella, Pierno e Idda per squalifica e il vice capocannoniere del campionato Patierno infortunato. In porta Romagnoli per Avella, Solcia per Idda, Cisco per Pierno mentre in attacco rientrerà Maiorino supportato da Murilo o Cardoselli. Gli altri sette sono gli stessi che hanno giocato ad Avellino. Dirigerà l’incontro Costanza di
Agrigento.

 

Condividi

Sull' Autore

Rocco Sabatella...

Rispondi