POTENZA IMBATTIBILE !!

0

       DI VITTORIO BASENTINI

Un Potenza in ottima salute non ha faticato eccessivamente a prevalere sul Francavilla del redivivo Ranko Lazic.
Il tecnico serbo, ma potentino di adozione, ha condotto al Viviani un Francavilla colpito recentemente da una profonda crisi di gioco e risultati. Il Francavilla,infatti, ha subito mercoledi scorso una sonante sconfitta casalinga contro la Cavese; nel suo percorso di inizio campionato, inoltre, ha conseguito una sola vittoria contro la Fulgor Sporting Molfetta.
La partita di Potenza ha ribadito che i problemi dei rossoblu sinnici non si risolvono invertendo i ruoli di Lazic e Logarzo, anzi bisogna essere obiettivi ed ammettere che la rosa del Francavilla è risultata indebolita rispetto alla passata stagione, in quanto, a nostro parere, elementi di spessore come gli stranieri l’italo-marocchino Sekkoum, migliore giocatore della serie D due anni fa, e l’argentino Gasparini non sono stati sostituiti da giocatori dello stesso valore. A ciò si aggiunge che giocatori importanti come Evacuo ex Avellino e Nocerina, l’argentino Masini ex Potenza 2008-09, il napoletano Volpicella ex Fidelis Andria in C l’anno scorso e l’esperto Del Prete non hanno risposto bene alle aspettative del tecnico e della società e allora il quadro è completo.
Tornando al derby riscontriamo che il Potenza si è schierato nel primo tempo con il modulo del 3-5-2, ovvero difesa a tre (Biancola DiSomma, e Bertolo), centrocampo a cinque (Guaita e Panico esterni, Esposito in mediana, Diop e Berardino mezzali ) e attacco a due punte ( Franca e Siclari).
La formazione di mister Ragno, che ha confermato di attraversare un momento di vena collettiva, dopo circa dodici minuti iniziali di marca sinnica ovvero di prevalenza a centrocampo,si è prodotta in un magnifico forcing che è culminato al 31’ con la rete realizzata da Berardino, il quale ha raccolto un invito dalla sinistra ed appena dal limite dell’area ha fatto partire un bolide che si è infilato alla sinistra del portiere ospite. Bella rete, prodezza con la quale molti presenti sugli spalti hanno ricordato i tanti gol di Nando Scarpa realizzati da quella distanza e da quella posizione.
Ancora dopo due minuti raddoppio rossoblu ad opera di Franca che di testa ha depositato in rete la palla battuta su calcio d’angolo da Esposito.
Al 42’ terzo gol del Potenza sempre ad opera di Franca, che diventa capocannoniere del girone con 10 reti realizzate.
Il primo tempo si è chiuso con il risultato di 3-0 per il Potenza. Nel secondo tempo si è avuta una istintiva reazione del Francavilla che nei minuti iniziali ha giocato a tutta birra sfiorando in due occasioni la rete della bandiera.
A tratti si è avuta l’impressione di assistere al secondo tempo già visto come quello disputato contro il Pomigliano, ma diciamo che questa volta la reazione del Potenza è stata più incisiva e determinante con veloci azioni sulle fasce dove si è distinto il trottolino Panico, il quale ha scombussolato, nel vero senso della parola, la manovra della squadra di Lazic.
Ancora su azione di rimessa del Potenza e su suggerimento di Guadalupi, subentrato ad Esposito, al 77’ Di Senso (subentrato a Franca) si è involato da centrocampo nell’area avversaria ed indisturbato ha realizzato la quarta rete.
Partita finita? Nemmeno per sogno, infatti, all’ 80’ Panico, dopo aver saltato il n.4 del Francavilla, raggirandolo in velocità si è involato sulla fasca sinistra ed ha crossato in area dove l’accorrente Siclari, da buon opportunista, ha deviato in rete per il quinto gol.
E ci poteva stare pure il sesto gol per le ripetute azioni da gol non sfruttate ancora dopo la quinta rete dei rossoblu del Potenza.
Ricordiamo pure il regolare gol di Di Somma al 10 ‘ del primo tempo di testa su punizione volante battuta da Esposito, gol annullato dall’arbitro per presunto fuorigioco degli attaccanti potentini.
In definitiva si è trattato di un buon derby, giocato da ambedue le formazioni prettamente a centrocampo; derby che ha evidenziato il valore di due ottime compagini, formazione sinnica aperta e spigliata all’inizio del primo tempo, meglio impostata tecnicamente e tatticamente la formazione potentina con i vari Diop,Esposito,Guaita, Panico e Franca sugli scudi. Esposito ancora una volta ha deliziato la platea del Viviani con i suoi lanci lunghi , anche se a volte non sempre precisi, e giocate a centrocampo da vero campione.
Il Francavilla ? Diciamo subito che la formazione sinnica ha fatto la sua onesta partita, ma nulla ha potuto contro il maggiore tasso tecnico dei cugini rossoblu. Al di là del risultato che condanna la squadra sinnica oltre misura, sicuramente squadra da recuperare nei suoi elementi migliori e da integrare con i dovuti rinforzi, affinchè il tecnico Lazic possa riassemblare in breve tempo una squadra di livello e proseguire tranquillamente il suo percorso.
Potenza da record con la decima vittoria conseguita su undici partite disputate, naturalmente imbattuto.
Entusiasmo indescrivibile a fine partita con il Presidente del Potenza Salvatore Caiata a saltare di gioia con l’intera squadra verso la curva rossoblu.
Il saluto della squadra alla curva rossoblu a fine partita

“La capolista se ne va”. Questo Potenza è davvero fortissimo.
FORZA POTENZA !

 

 

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento