REGIONE, LA CRISI SI AGGRAVA

0

Neanche il tempo di far digerire il rimpasto dell’esecutivo che la maggioranza è entrata in fibrillazione a causa di 4 malpancisti che con un sistematico ostruzionismo stanno cercando di rimettere in discussione il tutto. Con l’aggravante che questa volta Bardi non ha nemmeno l’aggancio al suo partito , il cui coordinatore regionale è andato durissimo contro la guida della regione, considerata inadeguata a coinvolgere i partiti e in mano a tecnici che stanno facendo il bello e il cattivo tempo. L’intervista rilasciata al “Quotidiano del sud” da parte del sottosegretario Moles è una sconfessione totale dell’operato del presidente Bardi, la cui scarsa capacità di controllare la situazione ha fatto pagare a Forza Italia  costi notevoli, come testimoniano le uscite dal partito e i cambi di casacca.  Ora che la situazione è tornata a farsi bollente, Moles prende le distanze  dal Generale che,secondo il Sottosegretario, non è uscito dal  ruolo militaresco e non  ha acquisito la diplomazia e il comportamento di un presidente, il cui compito è di mantenere unita la squadra, coinvolgendo, smussando gli angoli e trovando soluzioni capaci di ridare serenità al clima politico. Un attacco durissimo che sotto sotto dà linfa e copertura a quello che sta avvenendo in Consiglio, facendo capire che non hanno proprio torto quelli che lamentano una gestione assolutamente verticistica ed elitaria, e che si trovano di fatto esclusi da ogni discussione preventiva. Torna al pettine lo storico errore di Bardi di non aver frenato per tempo I cambi di casacca, col risultato che oggi il partito di appartenenza è  molto più debole di ieri . E qesto quando le elezioni si avvicinano e Bardi rischia di prendere il volo per altri lidi , lasciando il partito con un pugno di mosche in mano. In filigrana, la lettura delle dichiararazione di Moles fanno intravedere il rifiuto a mettere l’ennesima pezza ad una situazione così lacerata e I’invito a un confronto ultimo e definitivo con I responsabili dei partiti per decidere sul se e  come andare avanti in questa ultima fase della legislatura, a quali condizioni e con quali aggiustamenti.  E dalla risposta altrettanto piccata di Bardi, che ha considerato assai poco istituzionale ( e molto populistica, ndr) la posizione di Moles , c’è da credere che più che ad una ricomposizione della maggioranza si vada dritto verso la sua tumulazione. Sullo sfondo incomincia a prendere corpo l’ipotesi di mettere insieme le elezioni nazionali con quelle regionali,utilizzando il traino del buon vento nazionale per rimettere in moto la disastrata barca regionale. Rocco Rosa

Condividi

Sull' Autore

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Rispondi