VIRUS DA ANIMALE ALL’UOMO, PROBLEMA GRAVE

0

ANTONIO MOLFESE MEDICO-GIORNALISTA

La scoperta di PESTE SUINA  in alcuni allevamenti di maiali suggerisce che, per evitare che, a mezzo di cinghiali sparsi per tutta Italia possa diffondersi e rappresentare un grave problema per la popolazione, è necessario che siano presi provvedimenti drastici da parte di tutta le autorità preposte.

Negli anni 50, si è  dovuta affrontare una grave epidemia di peste suina, combattuta e vinta  grazie alle drastiche misure intraprese con la individuazione e l’abbattimento dei maiali che presentavano la malattia. Mentre gli allevamenti di maiali vengono controllati, i cinghiali bradi, fotografati anche sulle spiagge, possono essere i portatori e i diffusori di malattie gravi.

E’ necessario che siano presi provvedimenti non procrastinabili ,dal momento che vi è stato un passaggio da un gatto ad una veterinaria di un virus Sars Covid (Corsera1-luglio2022 pag 19)per SPILLOVER REVERSE-“trasmissione di un virus da un animale –gatto –con uno starnuto all’uomo”.

Siamo all’inizio di un macrociclo di circolazione virale,che potrebbe endemizzarsi in una popolazione di animali e selezionare virus antigenicamente diversi che potrebbero tornare indietro ALLA SPECIE UMANA ed..arrecare gravi danni all’uomo.La prevenzione delle malattie è sostenuta con i giusti comportamenti anche con gli animali ma anche attraverso  approcci culturali e scientifici.

*Torremolfese.altervista.org

SPILLOVER”E’ il passaggio di un virus  da una specie ad un’altra definita”ospite”in cui può scattare una epidemia.

Condividi

Sull' Autore

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Rispondi