Russia 2018: ARGENTINA-NIGERIA 2-1- L’ALBICELESTE QUALIFICATA-

0

Russia 2018:  ARGENTINA-NIGERIA 2-1- L’ALBICELESTE QUALIFICATA-

di Vittorio Basentini

Una notte pazza, folle, da delirio.

Incredibile partita a San Pietroburgo con Higuain e compagni eliminati fino all’86’.

L’Argentina passa agli ottavi da seconda al termine di un match incredibile vinto all’ultimo assalto contro la Nigeria per 2-1.

A decidere la sfida le reti di Messi (il primo in questo torneo) e Rojo all’86’.

Inutile per gli africani il gol su rigore di Moses al 50′. A San Pietrobugo è andato in scena una pagina di calcio vibrante ed emozionante.

L’Albiceleste è passata dal dramma all’estasi al termine di una sfida giocata male, a tratti malissimo, ma giocata con il cuore. Dopo un tempo (il primo) dominato dai sudamericani, la ripresa ha fatto riaffiorare tutti i problemi fisici e psicologici messi in mostra contro Islanda e Croazia.

Due volti di una squadra pazza, incostante, isterica, incapace di durare più dello scatto d’orgoglio iniziale.

 Alla fine una zampata di Rojo ha cambiato la storia e salvato la faccia di un popolo sull’orlo di una crisi di nervi.

Sembrava  tutto finito, il fallimento della campagna di Russia dell’Argentina.

Invece all’86’ ecco il destro al volo di Rojo (proprio lui che quattro anni fa segnò sempre alla Nigeria nella fase a gironi), del giocatore che meno ti aspetti a far risorgere un popolo intero.

In tribuna Maradona ha quasi un attacco di cuore. Sampaoli corre impazzito di gioia.

L’Argentina ce la fa per il rotto della cuffia: agli ottavi se la vedrà con la Francia.

Sarà un’altra, incredibile battaglia vietata ai deboli di cuore. 

Saluti a tutti. Vittorio Basentini.

Condividi

Sull' Autore


Lascia un Commento