SCUOLE ,MENSE, PALESTRE: ARRIVANO I SOLDI

0

E’ imminente ,da parte del ministero dell’Istruzione, del decreto che ripartisce fra le Regioni italiane i primi 5 miliardi del Pnrr: 3 miliardi per scuole dell’infanzia e asili nido; 800 milioni per la costruzione di scuole innovative, sostenibili e inclusive; 500 milioni per la messa in sicurezza e la riqualificazione degli edifici esistenti; 400 milioni per nuove mense che favoriscano il tempo pieno; 300 milioni per le palestre scolastiche”. Si tratta indubbiamente di un grande sforzo finanziario destinato a ridurre il grande divariuo sulal logistica scolastica tra il centro Nord ed il Sud, cui sarà destinato almnmeno il 40 per cento dei fondi proprio per colmare il dibvario infrastrutturale nel settore,  sia per la riqualificazionedegli edifici che per la realizzazione di servizi. Su questo il presidente bardi si dice pronto a cogliere l’occasione perchè e’ un treno che non possiamo perdere. Il presidente porta cifre a sostegno della forbice che divide il nord dal Sud , facendo notare che se in Italia ci sono 24 posti asili-nido ogni 100 bambini con meno di 3 anni, in Basilicata ci sono solo 14 posti.  Con questi bandi, -dice-abbiamo un altro strumento molto importante anche per contrastare lo spopolamento, dare un sostegno alle famiglie e soprattutto alle donne. Non possiamo che ringraziare il governo per questo grande segnale di attenzione al Sud. I Comuni saranno i soggetti attuatori: per i nostri territori e per tutta la Basilicata si tratta di un’opportunità storica. Infine, è anche molto importante vedere percentuali nelle assegnazioni delle risorse che premiano il Sud proprio sulle questioni dove vi è maggiore distanza rispetto alle Regioni del Nord, penso agli asili nido, ma anche a mense, tempo pieno e palestre. Arrivano 2,6 miliardi per il Sud: un treno che non possiamo perdere”.

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Rispondi