SERVE SOLO LA VITTORIA CONTRO L’ ANDRIA

0

ROCCO SABATELLA

 

Sarà la volta buona oggi per conquistare la prima vittoria del campionato? Sono l’auspicio e la speranza  che caratterizzano la vigilia dell’importante gara di oggi, inizio ore 17,30, al Viviani contro la Fidelis Andria. Tra due squadre che non stanno attraversando un momento particolarmente felice. In classifica i pugliesi hanno 5 punti, uno in  più rispetto al Potenza,  frutto di una vittoria, 2 pareggi e ben quattro sconfitte, l’ultima delle quali subita martedi scorso sul campo del Catanzaro. In cui, a giudizio del suo tecnico Panarelli, la squadra ha giocato la migliore partita fino a questo momento. Potenza e Andria lamentano in questo momento pesanti assenze che condizioneranno le scelte dei due allenatori. Sicuri forfait, tra gli ospiti, dei centrocampisti Bolognese, Di Noia, Bordin e Zampano. Disponibile, invece, l’attaccante Di Piazza che evoca ricordi nefasti nell’ambiente rossoblù per essere diventato, nel corso degli anni, la bestia nera del Potenza per i gol segnati ai lucani. L’incrocio con la formazione di Gallo riveste un’importanza fondamentale per la classifica della Fidelis e anche per l’allenatore Panarelli che, pur avendo incassato, dopo Catanzaro, la fiducia della società, non sembra molto saldo sulla panchina. Per questo motivo non è da escludere, in caso di sconfitta al Viviani, un cambio di allenatore. E’ la dura legge del calcio a qualsiasi latitudine che potrebbe non salvare un tecnico molto stimato e apprezzato ad Andria per l’ottimo torneo fatto la stagione scorsa, fino alla finale dei play off persa con il Picerno. Quindi, aspettiamoci domani un avversario che si presenta in campo con il coltello fra i denti per invertire la tendenza negativa di questo inizio traballante di campionato. La stessa cosa dovrà fare il Potenza che non sta sicuramente meglio dei pugliesi e che oggi è in completa emergenza perché deve rinunciare a ben 5 titolari. Oltre ai lungo degenti Piana e Romero, salteranno la partita di oggi gli squalificati Salvemini, Ricci e Matino verso i quali l’arbitro della gara con la Vibonese ha calcato la mano pesantemente nel suo referto. Infatti contro le tre e le quattro giornate, rispettivamente a Ricci e Matino, il Potenza farà ricorso. Particolarmente complessa sarà per Gallo la composizione del reparto offensivo dove l’unica prima punta disponibile è Baclet che è in palese ritardo di condizione ma che dovrà essere mandato in campo perché altre soluzioni non ce ne sono. Ad ogni buon conto Gallo è fiducioso per oggi: “Partiamo dalla buona prestazione con la Vibonese dove il Potenza ci ha messo grande cuore ed è stata ordinata anche tatticamente. Il campo reso molto faticoso dalla pioggia non ci ha permesso di fare quello che avevamo preparato. Ma le forti motivazioni ci hanno permesso di rimettere in equilibrio la gara e di avere le chances per vincere. Affrontiamo oggi un avversario che ha coraggio ed anche una buona organizzazione complessiva. Credo che non verrà a fare le barricate ma si giocherà la partita perché ha necessità di fare risultato. Noi non abbiamo alternative se non quella di dare il tutto per tutto per conquistare la prima vittoria. A prescindere dalle assenze. Che non devono essere un alibi. La nostra situazione di classifica è quella che è e ci impone di essere preparati mentalmente a tenere presente quale è il nostro obiettivo in questo momento. Ma sono sicuro che i ragazzi sono coscienti che in campo bisogna lottare su tutti i palloni per cercare di uscire da questa situazione.  Anche se in tutte le gare fin qui giocate noi abbiamo sempre provato a vincere e non abbiamo mai sottovalutato gli avversari. L’importante è riuscire a stare concentrati per 100 minuti in ogni zona del campo in modo da poter aumentare le nostre chances di successo”. Gallo ha poi confermato che si continuerà a giocare con la difesa a quattro che ha dato ampie garanzie anche se l’Andria si presenterà con tre punte, che Baclet sarà in campo dal primo minuto al pari di Costa Ferreira che agirà da mezzala in mezzo al campo e che dovrà sfruttare la sua predisposizione agli inserimenti in zona tiro e che uno tra Volpe e Sessa affiancherà il francese. Davanti a Marcone agiranno Coccia, Cargnelutti, Gigli e Sepe, a centrocampo Sandri, Zampa  e appunto Costa Ferreira mentre il trequartista dovrebbe essere Banegas. Gallo ha poi fornito notizie sul recupero di Piana e di Romero. Il primo ha cominciato ad affrontare i contrasti nelle partitelle ed oggi andrà in panchina per riassaporare, almeno, il clima partita. Romero domani farà un ultimo controllo medico per capire i tempi del rientro.  3/4/3 invece per lo schieramento dei pugliesi che ha i maggiori problemi a centrocampo dove tutta la batteria dei titolari è out. Davanti a Dini i tre difensori saranno Lacassia, l’ex Juve  Alcibiade e Sabatino, Benvenga e Carullo esterni e Casoli e Bonavolontà centrali, in attacco Tulli, Di Piazza e Bubas. Dirigerà l’incontro il signor Acanfora di Castellammare di Stabia.

 

Condividi

Sull' Autore

Rocco Sabatella

Rocco Sabatella...

Rispondi