UNA VERGOGNOSA MANOVRA ALLE PRIMARIE DEL PD

0
 E’ con profonda delusione che ho visto le foto postate dal mio amico Fabio Amendolara sul voto di cittadini migranti alla elezione del comitato regionale del Pd, segno inequivocabile che  le vecchie pratiche non hanno né confini, né limite. Pensavamo che appartenessero ai ricordi di certe primarie a Napoli e invece le troviamo in Basilicata a  fare un rito propiziatorio a favore di persone che non hanno mai visto in faccia e di cui molti non sanno manco leggere il nome. Sono un democratico profondo e sincero, e non ho mai lesinato le mie battaglie in favore di una integrazione, un coinvolgimento, un’accoglienza, e tutti i giorni sul giornale plaudo alle tante iniziatiuve di volontariato che stanno esaltando l’animo del popolo lucano e che sfidano ogni propaganda razzista. Ma a questo tipo di coinvolgimento non si arriva dall’alto, si arriva dal basso, si arriva con una integrazione che non c’è e non con una ospitalità che viene pagato dallo stato e che sta facendo arricchire alcuni, che poi, guarda caso, sono gli stessi a mobilitare o a consentire che si mobiliti questa povera gente. Potenza è una città piccola, Policoro lo è ancora di meno, nei nostri paesi si sa tutto di tutti, e una operazione di strumentalizzazione del genere disvela subito da dove arriva questo ultimo oltraggio alla democrazia. Pensavamo illusoriamente ai miracoli di un partito che si rigenerasse,ma evidentemente i miracoli non possono accadere in una terra dove Cristo non è riuscito ad arrivare. Altro che congresso di rigenerazione, qui non si rigenerano le coscienze, non si tirano fuori i valori, non si fa autocritica. No , si continua nelle stesse lotte fratricide, con gli stessi metodi, con la stessa cinica determinazione secondo cui contano i voti e non chi li porta e conta il potere e non quello che bisogna fare per la gente. E chi l’ha definita una operazione di rigenerazione, evidentemente pensava alla vecchia pratica di riutilizzare i copertoni con una nuova vulcanizzazione e la sovrapposizione di uno strato più giovane. Questa fotografia è una macchia nera  per il pd lucano, e gli unici ad essere immacolati e candidi  sono proprio quei poveri ragazzi mandati a votare.   
Share.

Sull'Autore

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa
Online dal 22 Gennaio 2016
Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall’agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line ” talenti lucani”, una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell’opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.


Lascia un Commento