VIVA LA SVOLTA!!

0

La parifica con eccezioni del bilancio 2017 della Regione Basilicata da parte della Corte dei conti è una di quelle notizie che per la loro tecnicità non arrivano a destare l’interesse dell’opinione pubblica, ma è una notizia importanTe per tutti i cittadini, non solo perché mette fine ad un lungo ed articolato botta e risposta, ripetutosi negli anni tra il massimo Ente locale e la Magistratura contabile, ma perchè manda in fumo la favola di una Regione al collasso finanziario per colpa di una malagestio prodotta negli anni.  In sostanza sui rilievi, legittimi, della Corte dei Conti si è giocato una partita fuori dalle aule molto spregiudicata , più diretta ad ottenere un risultato politico che ad aggiustare la barca regionale. Oggi che si è capito come , nonostante le difficoltà finanziarie, la barca non era compromessa, parte la fase due, che è quella di creare l’atmosfera adatta per  un feeling  di collaborazione tra l’azione ed il controllo . La figura più idonea per questa nuova stagione è naturalmente il presidente Bardi, nella veste di cultore della legalità, che non a caso oggi , in occasione del dibattito sulla parifica del bilancio, ha rassicurato ampiamente la Corte sui nuovi comportamenti del Governo regionale e sulla intenzione di impegnarsi  per far sì che il bilancio della Regione diventi lo specchio e la rappresentazione di una gestione improntata sui canoni della trasparenza, della veridicità e della attendibilità. Faremo tutto, correggeremo i difetti, aggiusteremo i provvedimenti e, per la parte economica, state tranquilli che c’è in  essere la rinegoziazione del memorandum sul petrolio, cosa che serve ad incrementare le entrate. Quest’ultima parte del discorso di Bardi che sembra fatto passare sotto traccia è però il cuore del problema vero che oggi c’è in Basilicata: mentre cade l’alibi delle finanze dissestate, da ripianare con la rinegoziazione degli accordi petroliferi, la volontà del presidente  va dritta verso un aumento delle royalties. Cosa che può anche succedere, ma dopo che si è fatta una trattativa su tutte le altre cose, quelle cose per le quali Pittella è stato crocifisso con i chiodi che arrivavano da tutte le parti: dal popolo inferocito, dai soldati incattiviti e dai tanti Ponzio Pilato che facevano finta di lavarsi le mani mentre spargevano veleno. Fino ad ieri il petrolio era il grande buco nero nel quale ci si immaginava di tutto. Oggi è diventata risorsa di cui tutti parlano apertamente. Viva la svolta .Rocco Rosa

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento