EXPORT, LA FARNESINA HA PRONTO UN PIANO PER LE IMPRESE MERIDIONALI

0
Sostegno alle imprese del Sud per l’esportazione e l’internazionalizzazione delle attività imprenditoriali, sopratutto nel settore agroalimentare. Apertura a nuovi Paesi come l’India  e sostegno per l’export nei paesi maturi come Russia e Cina. Su questi obietivi si muoverà quest’anno la cabina di regia creato al ministero degli Esteri con il sostegno dello sviluppo economico e dei rappresentanti delle imprese. Una operazione non di lifting ma  strutturale che cerca non solo di rendere stabile la partecipazione delle imprese ma di aumentarne il bacino e di consolidarne la crescita sui mercati esteri. Le principali novità di quest”anno riguardano due priorità: da un lato, garantire più efficacemente l”azione di sostegno all”internazionalizzazione, con uno stanziamento finanziario adeguato; dall”altro, concentrare le risorse sulle attività strategiche che presentano più ampi margini di miglioramento e maggiore impatto su crescita e occupazione. In particolare, quest”anno, le conclusioni  emerse dalla riunione si focalizzano maggiormente sul sostegno alle  pmi e sul Mezzogiorno: un obiettivo specifico sarà l”aumento della  quota di export realizzata dalle Regioni del Sud Italia. Viene posta, inoltre, una maggiore attenzione per il settore agroalimentare e, per la prima volta, l”India è stata inserita tra i  Paesi per cui è previsto un ””Piano speciale”” (come già avveniva per USA, Canada, Russia e Cina). Nell”identificazione dei mercati prioritari, si punta, dunque, sia sui mercati maturi dell”Unione Europea e del Nord America (che assorbono circa i due terzi delle nostre esportazioni), sia sui Paesi dal grande potenziale, in primis Russia, Cina e India, oltre che sugli Stati della regione del Mediterraneo e del Medio Oriente, la cui stabilità è fondamentale per la sicurezza dell”Italia. Tutte le iniziative promozionali verranno sottoposte ad una severa e accurata valutazione di impatto, tanto sotto il profilo dell”efficacia delle singole misure rispetto agli obiettivi preconizzati, quanto in termini di crescita e di occupazione in Italia. Il sostegno all”internazionalizzazione delle nostre aziende  costituisce uno degli snodi fondamentali della ”’diplomazia  economica”’.  All”interno di questa attività, la Farnesina e la sua rete diplomatico-consolare, da una parte affiancano le imprese italiane nelle varie occasioni di interazione con i governi degli altri Paesi (a partire dalla partecipazione alle gare internazionali) e dall”altra condividono con loro informazioni strategiche sui mercati di riferimento.
Un ulteriore ambito in cui opera la diplomazia economica è quello dei  negoziati bilaterali e nelle organizzazioni internazionali a tutela dei nostri interessi commerciali in settori strategici, come l”agroalimentare; ad esempio, per contrastare i tentativi di semplicistiche e fuorvianti etichettature ””a semaforo”” o altre forme di diciture o avvertimenti che possono determinare un”informazione non adeguata e accurata del consumatore, fornendo dati errati sulle caratteristiche di un prodotto. La diplomazia economica è essenziale per la competitività internazionale dell”Italia.
Intanto migliora nel secondo trimestre di quest’anno l’export di alcune regioni meridionali, Basilicata compresa : +3,8% per il Nord-est, +3% per il Mezzogiorno e Isole e +1,2% per il Centro. Una contenuta flessione si rileva per il Nord-ovest (-0,5%). Nel periodo gennaio-giugno 2018 la crescita tendenziale dell’export si conferma ampia per le Isole (+9,3%), il Nord-est (+5,9%), il Mezzogiorno (+4,6%) e il Nord-ovest (+4,0%), mentre risulta solo di poco positiva per il Centro (+0,7%). Nei primi sei mesi del 2018, tra le regioni più dinamiche all’export su base annua, si segnalano Calabria (+38,7%), Molise (34,3%), Sicilia (+15,2%), Basilicata (+15,1%) e Valle d’Aosta (+12,3%) che tuttavia hanno un contenuto impatto sulla crescita dell’export nazionale (+0,5 punti percentuali). Friuli Venezia-Giulia (+17,5%), Lombardia (+6,1%) ed Emilia-Romagna (+5,9%) contribuiscono per 3 punti percentuali alla crescita complessiva.
Condividi

Sull' Autore

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa
Online dal 22 Gennaio 2016
Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall’agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line ” talenti lucani”, una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell’opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.


Lascia un Commento