LA MACCHINA INCEPPATA DEGLI SCREENING DI MASSA

0

E’ del tutto evidente che la decisione di portare a didattica a distanza gli studenti delle superiori fino al 31 gennaio è una scelta dettata dalla necessità di prevenire una terza ondata di contagio, soprattutto in relazione all’insufficienza dei trasporti e alla impossibilità di arrivare ,in una situazione già di per sé precaria, ad una riorganizzazione emergenziale degli stessi.  Il settore è sfuggito di mano, non da adesso, e ormai tra pubblico e privato si gioca a rimpiattino, effetto della abdicazione del primo alle condizioni del secondo. Solo una gara fatta bene e con tutti i crismi della legalità potrà ripristinare condizioni di dialogo decenti. Detto questo , sulla riapertura in presenza delle scuole, ci sono da registrare altre inadempienze e scelte sbagliate, la più importante delle quali la non accorta individuazione delle priorità neil’erogazione dei tamponi rapidi. Avevamo detto in proposito  che era velleitario pensare di estendere all’intera popolazione delle due città capoluogo lo screening per l’individuazione dei contagi e che sarebbe stato più utile ed efficace riservarli a due categorie : gli operatori sanitari e gli studenti. Sui primi, il discorso è in via di superamente perchè si è arrivati finalmente al vaccino , sui secondi non si è fatto niente e anche quei Comuni che evavano promesso fuoco e fiamme hanno fatto trovare il 7 gennaio il camino spento. Così che oggi non solo si è dovuto ritardare la scuola in presenza per gli studenti delle superiori, ma non si sono tenuti sotto osservazione neanche quelli che oggi vanno a scuola in presenza. Non ci interessa trovare l’ennesimo colpevole, ci interessa porre in evidenza che l’organizzazione per questa pandemia è comunque insufficiente sia nella parte di indirizzo e di coordinamento che in quella operativa. C’è molto avventurismo nel disegnare obiettivi , frutto o di incapacità di avere la vista lunga e di metTere in conto i possibili effetti di una decisione, oppure del vezzo di trasformare in successo anche la pelle dell’orso prima di averlo catturato. E’ buona norma , prima di annunciare una iniziativa, capire a che ritmo essa può marciare, atteso che le gambe su cui l’idea cammina si sono dimostrate estremamente fragili.  Per quanto riguarda gli studenti, è auspicabile che si tengano quindicinalmente sotto controllo, sia quelli che studiano in presenza, sia quelli che torneranno a scuola  all’inizio del mese prossimo. Queste categorie saranno le ultime a vaccinarsi e quindi è giusto e sacrosanto tenerli il più possibile sotto controllo. Proviamo ad organizzare questa sorveglianza protratta con le scuole. Chissà se stavolta ci riusciamo. Rocco Rosa

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Rispondi