L’OCULISTICA DI MATERA LAVORA PER PORTARE I DRG IN PUGLIA

0

I Dipartimenti interaziendali sono stati creati nella logica di una sinergia tra realtà ospedaliere: da un lato ,per evitare duplicazioni, dall’altro, per offrire tutte le fasi dell’assistenza in una specialità medico-chirurgica, da quella a livello di base a quella a media e alta specializzazione. La cosa ha funzionato , liddove non si sono frapporti ostruzionismi da parte dei medici a dipendere formalmente da altri ospedali, oppure quando si sono trovati coordinatori che alla funzione propria di coinvolgimento e di indirizzo hanno inserito quella propriamente gerarchica, creando conflittualità e individualismi. Non è il caso dell’oculistica per la quale lo stesso ospedale San Carlo di Potenza ha ceduto volentieri la guida del Dipartimento interaziendale al primario di Venosa, dr.Lacerenza, un chirurgo oculista bravo al punto che l’ospedale di Venosa era diventato attrattivo nei confronti della vicina Puglia, con un bilancio in termini di entrata da altre regioni estremamente lusinghiero. Ebbene, qualcuno dovrà spiegare perchè, pur facente parte di questo Dipartimento interaziendale, l’ospedale Madonna della Grazie ha stipulato un accordo con l’ospedale Miulli. Ufficialmente per formare il personale medico alle nuove metodiche, i fatto per consegnare all’ospedale pugliese gran parte dei DRG  e dei pazienti lucani. Il tutto è avvenuto senza che si aprisse un minimo di discussione sul perchè di questa scelta. Che non è nuova ma che, in passato ha riguardato ( Bambin Gesù) solo ed esclusivamente specialità che non erano presenti sul territorio e che quindi dovevano essere implementate con il supporto di centri specialistici di fuori regione. Questa volta è il primo caso di un Dipartimento che è in grado di rispondere alle richieste del territorio ma che a Matera viene gentilmente esautorato in nome di un accordo che alimenta l’emigrazione sanitaria. Ci vorrebbe una discussione seria sul perchè di questa scelta per almeno due motivi: il primo è che se c’era qualcosa che non funzionava nel Dipartimento era dovere di tutti evidenziarlo e denunciarlo ( e se la memoria non inganna, solo i cinque stelle hanno detto che la soluzione del Dipartimento finiva col penalizzare proprio l’ospedale di venosa, togliendogli il suo ruolo di calamita nei confronti dell’utenza extraregionale); il secondo è che si dovrebbe spiegare il paradosso di un Dipartimento che a Potenza e Venosa attrae utenza  e a Matera perde utenza verso la Puglia. Qualcuno deve spiegare e qualcuno, se ha sbagliato, deve pagare. ma che le lotte dei medici debbano essere pagate dai cittadini, è assolutamente inammissibile. Se i dipartimenti interaziendali non funzionano si abbia il coraggio anche di spiegarne il perché e , se necessario di abolirli . Così non si può andare avanti. Rocco Rosa

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento