MANUELA MATERA, BELLEZZA ED ELEGANZA

0

È la prima volta che una potentina, Manuela Matera, partecipa al concorso di       ” Miss Italia”, che è arrivato alla sua 79 edizione e quest’anno, per la prima volta, si svolgerà a Milano e sarà condotto da Francesco Facchinetti e Diletta Leotta e trasmesso da ” La 7″ il giorno 17 di settembre.

La Basilicata è presente al concorso televisivo di miss Italia 2018, la storica passerella che ha lanciato nel mondo dello spettacolo, della moda e del cinema centinaia di talenti . Ed è presente con una concorrente di grande bellezza, stile ed eleganza. Si chiama Manuela Matera una ragazza venticinquenne di Potenza che a Milano è determinata a giocarsi la finale.

Manuela sarà una delle trentatre finaliste a contendere l’ambito titolo di “Miss Italia 2018″, posto che ha conquistato dopo avere superato diversi concorsi: l’ultimo che  le ha consentito direttamente il lasciapassare per Milano, l’ha superato a Saint-Vincent conquistando la fascia di ” Miss 365 Saint-Vincent Valle D’Aosta”

La Prima Miss dell’Anno del concorso di bellezza Miss Italia.

La 25 enne di Potenza è stata eletta in diretta web nella Sala Monte Bianco del Parc Hotel Billia di Saint-Vincent, nella trasmissione condotta da Francesco Facchinetti. Manuela ha conquistato la prima fascia importante del 2018: il titolo vale l’accesso diretto alle finali nazionali del Concorso di bellezza, che si terranno il 17 settembre davanti ai teleschermi di ” La 7″

Chi è Manuela Matera ? proviamo a conoscerla più da vicino, che se non è nuova ai concorsi di bellezza (è già stata Miss Basilicata), lo è al grande pubblico..

Manuela ha venticinque anni è alta 1,73, un gran bel fisico e un viso mediterraneo che non lascia indifferenti.

Manuela è una ragazza in gamba, che sa stare con i piedi per terra. Partecipa a questa competizione con spirito sportivo, non dimenticando  che le cose prioritarie sono altre, lo studio per esempio, e la laurea conseguita in Tecniche di laboratorio biomediche ne è una conferma.

Insomma è lucana in molti aspetti:  l’umiltà, la semplicità, la determinazione, il senso del sacrificio e del lavoro perchè i traguardi importanti hanno bisogno di tutte queste cose. Il Concorso però lo vuole vincere, perchè è testarda. io una scommessa la farei !  GIOVANNI BENEDETTO.

Condividi

Sull' Autore

Giovanni Benedetto

Mi sono occupato per 40 anni prima in Rai e poi in Rai way
dell’ esercizio degli impianti alta frequenza della Rai in Basilicata.
Per vent’anni in qualità di quadro tecnico sono stato responsabile del reparto di manutenzione degli impianti alta frequenza: ripetitori, trasmettitori tv e mf, ponti radio e tutti gli impianti tecnologici connessi.
Ho presieduto tutta la fase della swich-off analogico- digitale della rete di diffusiva della Basilicata.
Nel 90 per tre mesi come tecnico della Rai Basilicata ho
lavorato al centro , ibc, di Saxa Rubra, per inoltrare i segnali televisivi
e radiofonici provenienti dai dodici stadi accreditati ai mondiali 90,
attraverso i ponti radio e i satelliti in tutto il mondo. Ho scritto articoli diffusi dai quotidiani la nuova e il quotidiano, inerenti la storia della
ricezione dei segnali televisivi in Basilicata dal 1954 ad oggi e la storia
della sede Rai di Basilicata nata nel 1959.
Collaboro col periodico di attualità e cultura, ” il messo” con sede redazionale ad Albano di Lucania e diretto da Gianni Molinari
Scrivo sul periodico ” Armonia” edito dall’associazione Rai Senior, un bimestrale nazionale destinato a tutti i dipendenti della Rai.


Lascia un Commento