PIAZZA DELLA VISITAZIONE, 16 MILIONI PER, ALMENO, UN BIGLIETTO DA VISITA

0

Tutte le grandi idee progettuali che erano venute per Matera 2019 sono sconfitte dal tempo che si è perso, tra una Amministrazione comunale che ha speso anni prima di capire cosa era stata chiamata a fare, tra bracci di ferro in consiglio comunale, odi ed amori che si sono avvicendati in quella sala della passione che è la città di matera. Adesso , di fronte alla necessità di salvare la faccia, si procede per priorità concordate, quelle sulle quali puntare ogni sforzo in termini progettuali e operativi. La prima di questa è partita oggi con la delibera della Giunta regionale che affronta il tema della Piazza della Rivisitazione dal punto di vista della riqualificazione dell’area, della mobilità ferroviaria e di quella stradale: E’ una porta d’ingresso di matera 2019 e dobbiamo renderla funzionale e bella, dice Pittella. Speriamo che almeno questo riesca a farsi in poco meno di un anno. La questione riguarda prioritariamente la organizzazione dei flussi veicolari e della mobilità in generale, partendo, crediamo, dalla prima proposta di massima presente nel piano particolareggiato redatto dal professor Stefano Ciurnelli, il quale incaricato dal Comune di Matera, ha tenuto conto sopratutto della necessità di ridefinire i flussi veicolari ( ogni giorno in centro transitano 16.000 auto con punte di 26.000).

“Funzionalità e abbellimento sono i due elementi sui quali agiremo –dice il Governatore- – Piazza della Visitazione è una porta di accesso alla Città e primo bigliettino da visita per i turisti che arriveranno nella Capitale della Cultura. E’ prioritario dunque intervenire tanto sulla mobilità urbana, in uno spazio di snodo e nevralgico, quanto sull’estetica e l’identità di un luogo attualmente ancora anonimo. Ci siamo mossi molto velocemente per adottare gli atti amministrativi necessari – ha aggiunto il governatore – Ad appena un mese dalla firma del Contratto istituzionale di sviluppo abbiamo dato infatti concretezza agli impegni assunti”.

L’investimento, rinveniente per intero dal Por Fesr 2014 – 2020 prevede la sistemazione urbanistica- ambientale e funzionale – trasportistica del sistema urbano costituito da via Aldo Moro, piazza della Visitazione, piazza Matteotti, via don Minzoni, via Lucana (nel tratto da via Don Minzoni e via Roma), via Roma e via Ascanio Persio.

L’intenzione è di “riscattare” questo non luogo, per trasformarlo in un ambito urbano funzionale non solo alle esigenze trasportistiche, ma anche a quelle della qualità urbana, della socializzazione e dello scambio intergenerazionale, del verde e del tempo libero.

Gli obiettivi dell’investimento nel suo complesso, sono quelli definiti dal Comune di Matera: urgente riqualificazione e miglioramento dell’accessibilità pedonale alla stazione ferroviaria di Matera centrale; riorganizzazione generale dell’area di fermata dei bus extraurbani del trasporto pubblico di piazza della visitazione; qualificazione e razionalizzazione delle diverse componenti di traffico sull’asse che collega piazza della Visitazione a Piazza Vittorio Veneto, con riduzione dei punti di conflitto; miglioramento delle condizioni di traffico veicolare su via Lucana, attualmente incompatibili con le sue caratteristiche dimensionali e morfologiche e con la crescente intensità dei movimenti pedonali che la interessano.

Il progetto di questa nuova centralità urbana, prospiciente il municipio e ai principali uffici e scuole cittadine, polo di snodo fra il centro e la periferia, avrà caratteristiche di qualità compositiva e urbanistica, e dovrà assicurare un miglioramento della dotazione dei servizi come verde urbano, spazi di aggregazione, servizi di accoglienza e di informazione ai turisti.

Gli interventi, in particolare, riguarderanno: la nuova stazione di Matera Centrale; la riqualificazione di piazza Matteotti e riorganizzazione della viabilità pedonale di accesso a piazza Vittorio veneto; sistemazione aree verdi pertinenziali; sistemazione viabilità di contorno e risoluzione dei problemi attualmente esistenti relativi agli attraversamenti dei pedoni e delle auto; realizzazione dell’area di interscambio autobus di linea extraurbani e urbani: copertura verde e parco Visitazione; parcheggio e velostazione; punto di accoglienza e informazione turisti.

Per quanto riguarda l’intervento di potenziamento della rete metropolitana e della stazione Matera Centrale, l’intervento prevede: l’allungamento dell’impianto (binari e marciapiedi); la realizzazione di un Acei (Apparato centrale elettrico a itinerari) nel Ctc (controllo centralizzato del traffico) della linea; la realizzazione di nuovi accessi ai marciapiedi di stazione allungati; innalzamento della quota dei marciapiedi; la rigenerazione del fabbricato di stazione attualmente in uso.

Condividi

Sull' Autore

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa
Online dal 22 Gennaio 2016
Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall’agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line ” talenti lucani”, una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell’opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.


Lascia un Commento